14

Dopo “Maiale mon amour. Tutto o quasi sulla norcineria parmense”, ecco un nuovo volume dedicato al re della cucina padana: “Il maiale e altre storie. Divagazioni, libagioni e buone intenzioni” a cura di Fabrizio Lanzi. Tra il serio e il faceto, Lanzi imbandisce una tavola straripante di storie, antichi proverbi e citazioni letterarie, curiosità, racconti inediti, poesie in italiano e in dialetto, riti e tradizioni emiliane. Non mancano, poi, simpatici glossari di termini suini e un’ampia appendice gastronomica dedicata ai salumi e ai piatti tipici delle nostre zone: “gustose prelibate bontà” scrive l’editore Antonio Battei nel colophon “che, nella loro prosaica concretezza, riflettono tutta la genuinità, la schiettezza e la semplicità della millenaria civiltà contadina”. Il tutto è condito da immagini le più varie: antiche miniature, stampe d’epoca, disegni e, soprattutto, suggestive fotografie del rito della maialatura. Dunque, un ricco “zibaldone suino” che offre, di questo simpatico animale da fattoria, un ritratto a tutto tondo. Per l’affascinante retroterra culturale e per quel sapore emiliano che si respira in ogni pagina – un sapore di terra e prodotti ruspanti, di gente contadina schietta e sincera, di campi arati bagnati dalle nebbie del Po – il libro ha trovato degna ospitalità nella storica collana di gastronomia della nostra casa editrice.

Pubblicato in: cibo scritto
4197

Partner