Un'Italia a tavola

Pizza allo Scarpariello ..la proposta della Pizzeria Saviello-Salerno- per Un'Itàlia

Nelle ricette Campane, non poteva certo mancare la Pizza! Proporre la classica Margherita sarebbe stato troppo banale, ed altrettanto banale sarebbe stato proporre qualcosa con effetti speciali e ingredienti costosi e di tendenza.

"La Genovese" a modo mio proposta da Casale il Picchio-Magione-PG per Un'Itàlia

La varietà dei primi piatti nella cucina napoletana è molto vasta, va da piatti molto semplici,  a preparazioni elaborate, tra le quali i ragù che richiedono ore e ore di preparazione.La genovese, che non ha niente a che fare con Genova,  è preparata con un sugo di carne a base di cipolla rosolata ed altri aromi.questa ricetta è una variante.

Pubblicazioni News

07

La tradizione di austerità contadina ha prodotto nel tempo una progressiva semplificazione verso piatti unici e completi che permettessero di economizzare tempo e fuoco e al contempo mettere sulla tavola almeno una volta al giorno qualcosa di "buono e gustoso"anche in tempi in cui c’era tanta fame e poco da mangiare

Ingredienti per 4 persone
gr. 400 di foglie di borragine
N° 5 cucchiai di formaggio parmigiano grattugiato
N° 2 cucchiai di latte- 4 uova
Olio per friggere sale q.b.
In un tegame rosolare la borragine, pulita e sminuzzata, per circa 5 minuti. Se si asciuga troppo aggiungere un po’ di vino bianco..Quando la borragine è ben rosolata toglietela dal fuoco e lasciatela raffreddare.
In una terrina a parte sbattete le uova, aggiungete il formaggio grattugiato e la borragine un po’ di latte e sale q.b. Mescolate bene tutti gli ingredienti, friggere in padella con olio extra vergine.
La borragine può essere sostituita da : cimi di vitalba o asparagi selvatici o cipolle o porri o ortica

 

www.prolocoarcolana.it

Pubblicato in: Un'Itàlia
2020

Sapori dimenticati

Il crescione

La sua coltura risale al XVIII secolo e non ha subito grandi evoluzioni. Tutti i lavori di raccolta e di manutenzione si effettuano ancora interamente a mano. Cresce nell'acqua e quando è coltivato su scala commerciale, il luogo di coltura deve essere alimentato esclusivamente con acqua di sorgente.

Il frutto dimenticato: La Carruba

Simile al bacello del fagiolo, ma dalle dimensioni maggiori e dal colore brunastro, la carruba è un frutto che dopo aver dato per secoli il suo apporto alimentare a uomini e animali è finito nel dimenticatoio dei ricordi, sacrificato sull’altare del “benessere”.


Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.