Un'Italia a tavola

Rustisciàna..la proposta dell'Osteria La Rava e La Fava-BustoArsizio(VA) per Un'Itàlia

Piatto tipico bustocco, che ha per simbolo la fatica e la riconoscenza. È il piatto dell’amicizia. Si cucinava per i tanti che avevano partecipato alla fatica dell’allevamento dei bachi da seta  e alle ansie della raccolta dei bozzoli o della vendemmia, festeggiando insieme la loro buona riuscita.

Crema di ceci con pasta di castagne: la proposta della ProLoco Montemurlo (Prato) per "Un'Itàlia"

Per secoli la castagna è stata la maggiore fonte di reddito delle famiglie della zona. La gastronomia locale fornisce un ampio panorama di impiego domestico nelle ricette a base di castagne e farina dolce.

Pubblicazioni News

07

Qui si parla di fagioli borlotti. Un tempo erano molto noti quelli di Mangia. E la Regione Liguria li ha messi nel suo atlante perché sono una delle cultivar più antiche.Arcola aveva tanta acqua e quindi una cultura forte del fagiolo fa parte del suo quotidiano

Ingredienti per 4 persone
400 gr. di pomodori freschi ben  maturi
300 gr. di fagioli freschi sgranati (borlotti o grignolati ) sbollentati in acqua salata
150 gr. di pancetta tritata
1 bicchiere di vino bianco
uno spicchio di aglio
mezza cipolla
due o tre foglie di salvia
olio extra vergine di oliva
prezzemolo e sale q. b.
400 gr. di tagliatelle

Tritare finemente la pancetta, lo spicchio di aglio, un po’ di prezzemolo, la mezza cipolla e far soffriggere nell’olio extra vergine di oliva. Quando il tutto è ben dorato aggiungere il bicchiere di vino bianco e lasciare sfumare.
Aggiungere i fagioli sbollentati e ben scolati, le foglie di salvia e i pomodori precedentemente passati. Se fosse necessario, per raggiungere la cottura dei fagioli aggiungere un po’ di acqua calda
A parte far cuocere in abbondante acqua salata e bollente le tagliatelle A cottura avvenuta (al dente)  saltare nel sugo precedentemente preparato e servire con abbondante spolverata di pecorino

Pubblicato in: Un'Itàlia
1637

Sapori dimenticati

Il frutto dimenticato.. La corniola

Il corniolo, specie propria dell'Europa centro-orientale sino al Caucaso e all'Asia minore, in Italia si trova in tutta la penisola ma è più frequente nelle regioni settentrionali.

Il Cedro

In Italia la conoscenza del cedro è molto antica. Fu classificato già da Plinio il vecchio nella Naturalis Historia col nome di "mela assira".


Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.