Un'Italia a tavola

GNOCCHI DI PATATA DI ROTZO, RADICCHIO TREVIGIANO E LARDO DI MONTAGNA..la proposta del Rist.La Peca-Lonigo-VI- per Un'Itàlia

Rotzo (Vi) deve la sua notorietà sopratutto alla  sua patata che vanta un’antica tradizione agricola.Inizialmente coltivata come alimento per animali, finita poi, nel tardo '700, sulle tavole vicentine quale ingrediente protagonista nella  preparazione di piatti locali.

Risotto con formaggio di fossa accompagnato con marmellata di fichi e scalogno al sale di Cervia .. la proposta della Lady Chef Albarosa Zoffoli -Gatteo (FC) per Un'Itàlia

Il formaggio "IL FOSSA" di Sogliano al Rubicone deve il nome al fatto che la sua stagionatura avviene in ambienti sotterranei speciali, le "fosse", di probabile origine medievale scavati nel tufo

Pubblicazioni News

12

Il radicchio bianco mantovano era molto conosciuto nel territorio ed era alla base di molte ricette popolari locali. ora è un ingrediente di nicchia per chi vuole conoscere un sapore antico di alcuni piatti mantovani

 

 

Ingredienti:
200 gr amaretti tritati
200 gr radicchio bianco mantovano tagliato a listarelle
3 uova,100 gr farina bianca 00,5 cucchiai di zucchero
un pizzico di sale,1 bustina di lievito per torte
Per farcire:
250 gr mascarpone,2 tuorli,2 cucchiai di zucchero a velo

Separare i tuorli dagli albumi.
Montare gli albumi a neve.
Sbattere i tuorli con lo zucchero.
Unire gli albumi montati a neve, la farina, il sale, gli amaretti tritati, il radicchio bianco mantovano a listarelle a crudo e il lievito. Imburrare e infarinare una tortiera e versare il composto.
Infornare a 180° per 25'.
Quando sarà raffreddata, tagliare a metà la torta e farcire con la crema precedentemente preparata con mascarpone, tuorli e zucchero a velo. Per la crema sbattere per qualche minuto i tre ingredienti. Alla fine spolverare con zucchero a velo e buon appetito!

ww.agriturismonuvolino.it

Pubblicato in: Un'Itàlia
2114

Sapori dimenticati

Il bergamotto

La presenza del Bergamotto in Calabria sarebbe stata accertata tra il XIV ed il XVI sec., ed il primo "bergamotteto" sarebbe stato impiantato intorno al 1750.

Il frutto dimenticato... L'Azzeruolo

Le azzeruole (molto gustose, che ricordano il sapore delle nespole) consumate fresche sono dissetanti, rinfrescanti, diuretiche e ipotensive


Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.