Un'Italia a tavola

ROCCIATA DI ASSISI proposta dall'Uff.Turismo Assisi per Un'Itàlia

Il dolce ha origini molto antiche, probabilmente risalenti agli antichi umbri,è conosciuto con questo nome nelle zone di Foligno, Assisi e Spello;La rocciata somiglia allo strudel trentino e si pensa che tale usanza possa derivare dai popoli nordici venuti nella zona dell’Italia centrale dopo la caduta dell’Impero romano.è un dolce da forno riconosciuto come Prodotto agroalimentare tradizionale per le regioni Umbria e Marche

"Anatra Rosta" ..la proposta di Pro Loco Noale (VE) per "Un'Itàlia"

Il rinnovarsi dei festeggiamenti della Sagra del Rosario ha spinto questa Amministrazione, ed un gruppo di ristoratori noalesi, a promuovere la “Fiera dell’Anatra”, una rassegna gastronomica dedicata a questo simpatico pennuto.

Pubblicazioni News

19

L’erba amara o matricale chiamata con un nome diverso in ogni borgo: amarella, erba madre, maresina, atanasia, tanaceto, che conferisce un bel colore verde e un sapore amaro e aromatico ma gentile, è una composita con foglie frastagliate e profumatissime, utilizzata per preparare altri dolci tradizionali o frittate:tritata al momento, conferisce a queste frittelle un bel  un inconfondibile sapore

 

Ingredienti (per 8 persone):
500 gr di riso , 2 cucchiai di farina bianca , 2 scodelle di foglie fresche di erba maresina , 1 uovo , 100 gr di zucchero ,la grattugia di un limone , sale ,1 cucchiaio di olio di oliva , 1/2 bicchiere di latte

Cuocere il riso in acqua, per almeno 1 ora. Quando avrà raggiunto la densità di una crema densa, mescolarlo a lungo e salare. Farlo raffreddare, versare i cucchiai di farina bianca, l'uovo intero e mescolare, a lungo. Aggiungere un cucchiaio di olio, l'erba maresina ben tritata, lo zucchero, eventualmente qualche cucchiaio di latte per rendere più fluido l'impasto, e mescolare ancora. Lasciare riposare la pastella per almeno due ore, al tiepido. In una larga padella, portare a bollire abbondante olio. Versare dentro, a cucchiaiate piuttosto grandi, l'impasto. Quando risulteranno ben dorate, estrarre le frittelle, asciugarle su carta da pane, cospargerle di zucchero e servirle ben calde.

Pubblicato in: Un'Itàlia
2399

Sapori dimenticati

Un ortaggio da scoprire: il topinambur

Non v'è dubbio che si tratti sempre di un cibo salutare e nutriente. Durante il periodo di razionamento delle patate i topinambur sono comparsi nei negozi a prezzi inusitati e si sono fatti onore anche sulle mense signorili.

La Nocciola

Il nocciolo, ampiamente diffuso in tutte le regioni temperate dell'emisfero boreale, è stato uno dei primi fruttiferi utilizzati e coltivati dall'uomo, rappresentando già per le prime popolazioni nomadi un'importante fonte di energia.


Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.