Un'Italia a tavola

Coniglio alla Modenese ..la proposta Rist.Taverna dei Servi- Modena-per Un'Itàlia

L'Aceto BalsamicoTradizionale è un ingrediente prezioso in cucina: utilizzato oltre che per condire insalate o verdure cotte  si sposa perfettamente con le carni. Sui cibi a lunga cottura va aggiunto poco prima di toglierli dal fuoco per insaporire la vivanda senza rinunciare al suo straordinario aroma.

Fileja e ciciari ..la proposta di Pernopasta (VV) per "Un'Itàlia"

Secondo tradizione i ceci come anche i fagioli dovrebbero essere cotti al fuoco del “luce” nella tipica “pignata”, contenitore di terra cotta che accostata al fuoco ribolle lentamente,.....

Pubblicazioni News

24

Pare che le origini di questo piatto siano a Rovato, in Franciacorta, e risalgano al Cinquecento.

 

Ingredienti: (per 8-10 persone)
N° 1 Cappello di prete(copertina di spalla) di manzo del peso di 2 kg
5 litri di acqua
4 spicchi d’aglio
4 acciughe salate
1 cipolla piccola
2 dl di olio extravergine di oliva
50 gr di maizena o pane secco grattugiato finemente
poco sale
50 gr di burro

procedimento:
In una pentola capiente preparare un soffritto con il burro, le acciughe, l’aglio e la cipolla tritata finemente;aggiungere l’acqua,il sale e portare ad ebollizione.
Aggiungere la carne e togliere le impurità che verranno a galla per i primi 5 minuti;
cuocere a fuoco medio per 2 ore circa.
Aggiungere l’olio,il pane a pioggia(o la maizena diluita in poca acqua);cuocere ancora per 20 minuti muovendo la carne con frequenza per non farla attaccare.
Togliere la carne dal sugo di cottura, aggiustarne eventualmente la densità.
Servire il manzo a fette di 4-5 cm di spessore ricoperto dal sugo di cottura accompagnando con polenta o crostone di pane.

Pubblicato in: Un'Itàlia
1762

Sapori dimenticati

Gli strigoli

Questa erba selvatica poco conosciuta è caratteristica per il suo sapore leggermente amarognolo, e si raccoglie principalmente in primavera inoltrata, quando è fiorita, con i caratteristici fiori bianchi o rosa a palloncino.

Il "Frico" Friulano

La prima ricetta scritta, con il nome di “Caso in patellecte” si trova nel “Libro de arte coquinaria” di Maestro Martino


Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.