Un'Italia a tavola

Spaghetti alla Carbonara ..la proposta del Rist.Piccolo Mondo (Rm) per Un'Itàlia

Questo sostanzioso primo piatto, porta questo nome perche` fin dalle sue origini e` stato il piatto piu` amato dai carbonari e dai legnaioli, che quando si rifocillavano per il pranzo avevano bisogno di piatti sostanziosi e dal sapore deciso, proprio come questi inimitabili spaghetti.

Suricitti ..,la proposta del Ristorante “La volpe e l’uva” di Macerata per Un'Itàlia

una ricetta ripresa dall'usanza povera di non buttare mai niente,in questo caso la polenta ,per farne un succulento primo piatto! gli gnocchi di polenta erano chiamati "Suricitti" per la loro forma che assomiglia ad un topolino

Pubblicazioni News

27

I piatti di selvaggina tradizionali nel Friuli non sono molto elaborati,.. saggiamente i cuochi locali preferiscono dare il massimo rilievo al sapore naturale delle carni, che sono di alta qualità

 

“Masurìn tal spèt  e polènte zale te golòse”
Ingredienti:

n° 1 germano reale
gr 100 di pesto composto da lardo, cipolla, aglio,salvia e rosmarino
n° 2 fette di lardo
salvia,  rosmarino e alloro q.b.
polenta gialla fumante


Preparazione:

Si prenda un germano reale in pieno piumaggio, lontano possibilmente dalla stagione degli amori, lo si spiumi e svuoti fiammeggiandolo; si colmi  il ventre con un pesto preparato in precedenza (lardo triturato con cipolla e erbe), lo si fasci  con le fette di lardo, salvia ed un rametto di rosmarino assicurandone l’ aderenza mediante legatura. Così farcito e fasciato  lo si infili nello spiedo.
Dopo qualche tempo il germano si colorerà di un bel noce affocato e dal suo corpo cominceranno a colare gocce di un delizioso sughetto.
Dovrete avere cura di ungere spesso il germano con questo sugo in modo che rimanga sempre morbido.
A tre quarti di cottura, dopo circa un’ora, prendete grandi cucchiaiate di polenta gialla fumante e ponetela nella leccarda dello spiedo in modo che si imbeva del profumatissimo sugo.
Due foglie di alloro poste sulla polenta non guastano.
Il germano va servito caldo con la  polenta  accompagnato da un refosco dal peduncolo rosso.

Pubblicato in: Un'Itàlia
2240

Sapori dimenticati

La Nocciola

Il nocciolo, ampiamente diffuso in tutte le regioni temperate dell'emisfero boreale, è stato uno dei primi fruttiferi utilizzati e coltivati dall'uomo, rappresentando già per le prime popolazioni nomadi un'importante fonte di energia.

Il frutto dimenticato: La Carruba

Simile al bacello del fagiolo, ma dalle dimensioni maggiori e dal colore brunastro, la carruba è un frutto che dopo aver dato per secoli il suo apporto alimentare a uomini e animali è finito nel dimenticatoio dei ricordi, sacrificato sull’altare del “benessere”.


Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.