Un'Italia a tavola

Pettole e fagioli con cotiche di maialino casertano..proposta dell'Hosteria Via Trentola-Marcianise-CE-per Un'Itàlia

Una cucina che nasce dalla tradizione locale e regionale dove “… sperimentazione e territorio si sposano con arditezza”

Gnocchi di castagne ai funghi porcini ..la proposta dell'Agrit. La Palombella-Caprarola (VT) per Un'Itàlia

 Fin dall'antichità, nel viterbese, la coltivazione del castagno è sempre stata presente e diffusa.. una parte integrante del territorio dei Monti Cimini. Il castagno ha segnato la storia contadina di queste terre, ricca di tradizioni sopratutto gastronomiche

Pubblicazioni News

31

I pincicarelli rappresentano il bocciolo del fiore  di cardo. poco conosciuti, sono particolarmente teneri e gustosi. Il loro sapore è simile a quello dei carciofi

 

Raccogliere i pincicarelli prima della fioritura blu, centrifugarli in un cesto per togliere tutte le spine, quindi pulirli come se fossero carciofi. Tagliarli a piccoli dadini saltarli in padella con aglio e prezzemolo sale e pepe, far rosolare
spruzzare con vino bianco terminare la cottura coperti. Sbattere le uova e quando i pincicarelli sono cotti versarele nella padella  la  frittata è pronta. ( Volendo si può fare anche al forno).

 

www.agriturismolevergare.com

Pubblicato in: Un'Itàlia
2033

Sapori dimenticati

Il frutto dimenticato... Il Chinotto

Dai suoi frutti non si ricava solo l’omonima bevanda, gassata e amarognola. Il chinotto, agrume molto profumato, serve anche per preparare canditi e marmellate.

L'acetosa

Un tempo l'acetosa era una delle verdure più consumate. Oggi, in Italia è pressoché scomparsa dai mercati. Pochi mazzetti di fresche foglie in primavera sul banco di qualche erbivendolo appassionato richiamano antiche abitudini


Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.