Un'Italia a tavola

Ferretti con barbozzo e maggiorana ..la proposta dell'Agritur.Fontana delle pere- Massa Martana (PG) per UnìItàlia

Il barbozzo è il nome umbro del guanciale di maiale, ottenuto dalla conservazione sotto sale e pepe delle guance del suino.Viene particolarmente utilizzato in cucina per la preparazione di sughi

Risotto con formaggio di fossa accompagnato con marmellata di fichi e scalogno al sale di Cervia .. la proposta della Lady Chef Albarosa Zoffoli -Gatteo (FC) per Un'Itàlia

Il formaggio "IL FOSSA" di Sogliano al Rubicone deve il nome al fatto che la sua stagionatura avviene in ambienti sotterranei speciali, le "fosse", di probabile origine medievale scavati nel tufo

Pubblicazioni News

31

Il cacciucco è un piatto a base di pesce, il più propriamente tipico della cucina livornese,numerose sono le ipotesi sulle origini del piatto: la piu' accreditata pare fosse quella che sia nato con gli avanzi della pesca rimasti invenduti
Naturalmente la caratteristica di questa zuppa di pesce tipica della città di Livorno è che il pesce sia della costa livornese per esprimere al meglio tutta la sua territorialità

 

 

In una pentola inserire olio extra vergine, aglio, cipolla, peperoncino e salvia
Scaldare senza soffriggere tanto, inserire 400 gr di polpi veraci di media grandezza tagliati a pezzi piuttosto grandi aggiungere 400 gr di seppie anch’esse tagliate a pezzi grossolani
Aggiungere ½ bicchiere di vino possibilmente un rosso giovane della costa livornese (che poi si potrebbe abbinare al piatto)
A parte sfilettare n° 4 pesci da zuppa anche misti (tracine, pesce prete, scorfani, gallinelle) e preparare un brodetto di pesce con sedano carote, cipolla e 100 gr di concentrato di pomodoro
Continuare la cottura dei polpi e delle seppie aggiungendo il brodetto per altri 45 min a fuoco lentissimo
Quando la nostra base per il cacciucco sarà pronta cuocerci all’interno 4 cicale di mare, 4 trancetti di palombo, 4 pesci misti da zuppa non grandi 80/100 gr (tracina, pesce prete, scorfano, gallinella ecc…) e da ultimo i filetti che avevamo da parte.
Comporre il piatto prendendo delle fette di pane toscano raffermo tostato e agliato e metterle sul fondo di una scodella – adagiare sopra il pane la base di polpi e seppie – completare il piatto con gli altri pesci, palombo e cicale. Aggiungere del sugo e guarnire con salvia fresca.

 

www.aragostasrl.com

Pubblicato in: Un'Itàlia
2319

Sapori dimenticati

La Melagrana dalle mille virtu'

Ogni popolo che ha conosciuto la melagrana le ha attribuito un particolare significato simbolico: nell’Antico Testamento è citata come uno dei frutti della Terra Promessa, per i Fenici aveva un valore religioso e così pure per i cristiani: il rosso della melagrana simboleggiava il sangue dei martiri e la carità

Il frutto dimenticato... Il Chinotto

Dai suoi frutti non si ricava solo l’omonima bevanda, gassata e amarognola. Il chinotto, agrume molto profumato, serve anche per preparare canditi e marmellate.


Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.