Un'Italia a tavola

Tinca al forno di Clusane ..la proposta dell'Assoc. Strada del Franciacorta (Bs) per "Un'Itàlia"

la Tinca è un pesce di acque basse, facile da pescare. e i pescatori iniziarono a vendere e cucinare nelle osterie il pesce che avevano in eccedenza, dando così il via alla tradizionale ricetta della "Tinca ripiena al forno con polenta". connotando Clusane, già alla fine dell'800, come il "Paese della Tinca al Forno"

Arzilla con filetti di pomodoro e basilico ..la proposta del Ristorante Bastianelli al Molo-Fiumicino- per Un'Itàlia

Un piatto caratteristico in uso tra i pescatori di Fiumicino cucinato con ingredienti suggeriti dalla tradizione è un piatto estremamente semplice da realizzare, e nella sua semplicità risulta anche fresco, delicato, equilibrato, stupendo sia come antipasto che come piatto di mezzo. I colori dei suoi ingredienti rappresentano perfettamente quelli della nostra bandiera italiana, il basilico verde il bianco dall’ arzilla e il rosso acceso dai filetti di pomodoro.

Pubblicazioni News

05

Ci troviamo a Tivoli in provincia di Roma.La  citta come tutta la vallata ha sempre subito un'enerme importanza dal fiume Aniene
Assieme all'Aniene viaggia la Trota Fario prodotto tipico e molto apprezzato fin dall'antichità ( Nerone aveva due laghetti artificiali
per allevarla vicino Subiaco, ed ancora oggi all'interno di Villa d'Este si possono ammirare le peschiere dove il Cardinale le allevava

Una Trota Fario di 300 gr. , un rametto di alloro, sale pepe, olio extravergine di Tivoli, un limone e naturalmente una griglia a legna.Eviscerarla e lavarla
Mettere all'interno sale e pepe  ed una foglia di alloro appena colta dall'albero Adagiare il pesce sulla griglia avendo cura di non mettere una brace  troppo forte per non rischiare di bruciare l'esterno e lasciarla cruda  all'interno (alcune volte se la brace è troppo forte si ricopre con  cenere)Spennellare con un rametto di Alloro Olio e Limone precedentemente
emulsionati per vedere la cottura premere con il dito sulla groppa( deve essere morbida) Quando la trota è cotta mettere sotto la griglia brace viva per  favorire la doratura del pesce Servire con una goccia di olio extravergine di oliva dei monti
Tiburtini ed uno spicchio di Limone ( io uso i miei, sempre di Tivoli)

www.ristorantelaghideireali.it

Pubblicato in: Un'Itàlia
2390

Sapori dimenticati

La cotognata

 Degli adulti, chi non ricorda una formetta di gustosa cotognata nella cartella di scuola? Da mangiare fresca o essiccata al sole, la cotognata un tempo era tra i "dolci" più diffusi

La Nocciola

Il nocciolo, ampiamente diffuso in tutte le regioni temperate dell'emisfero boreale, è stato uno dei primi fruttiferi utilizzati e coltivati dall'uomo, rappresentando già per le prime popolazioni nomadi un'importante fonte di energia.


Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.