Un'Italia a tavola

Capelletti romagnoli di formaggio..la proposta di Alessandra Baruzzi Lady Chef- Gatteo (FC) per Un'Itàlia

piatto tipico della tradizione romagnola definito dai nonni piatto delle feste, perchè veniva mangiato per le feste del santo natale.

Frascatula ..la proposta dell'Agriturismo SanGiovannello (EN) per Un'Itàlia

La Frascatula di Enna è una polenta di verdure e pancetta; in altri paesi del circondario ennese, può essere preparata con finocchietti selvatici o cavolfiori al posto dei broccoletti. Caratteristica la ricetta tipica delle zone del leonfortese, in cui viene utilizzata una farina derivata dalla tipica Fava Larga di Leonforte

Pubblicazioni News

06

Il nome “umbricelli”, grossi spaghetti fatti a mano con farina e acqua,deriva dal dialetto perugino “umbrico” che significa “lombrico”, per la loro forma lunga e arrotondata, appunto come un lombrico.La pasta deve essere preparata al momento e cotta espressa.

 

 

Impastare la farina con l'acqua e poi stenderla con il mattarello fino ad ottenere una sfoglia di circa tre/quattro millimetri di spessore. Avvolgere la sfoglia e poi tagliarla sempre con uno spessore di tre/quattro millimetri.

Cuocere in padella i broccoletti per qualche minuto, aggiungere i pomodorini tagliati a metà con sale e olio di Trevi quanto basta.

Cuocere la pasta per tre/quattro minuti unirla al condimento e amalgamare per bene. Impiattare il tutto e grattugiarvi sopra (a grana grossa) la caciotta di Colfiorito.

 

www.ilpaiolo.net

Pubblicato in: Un'Itàlia
2095

Sapori dimenticati

Aglio orsino

Per le persone i cui spiriti vitali si risvegliano solo lentamente dopo il lungo  periodo invernale e per chi sente ancora nelle membra e nell’umore la fredda  stagione è caldamente consigliato l’aglio orsino, simbolo della forza

Il raperonzolo

In cucina del raperonzolo si possono utilizzare sia i getti primaverili che le foglie per confezionare eccellenti insalate, ma quello che più stimano gli intenditori sono le radici, simili a quelle della rapa, ma purtroppo assai più piccole. Esse si consumano preferibilmente fresche dopo averle pulite e condite con un filo d'olio e una presa di sale.


Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.