Un'Italia a tavola

Orecchiette alla “ Norma o Normanna “ in onore di Federico II proposta da Masseria Marzalossa di Fasano BR) per Un'itàlia

Le oriecchiette sono il simbolo della Puglia, una pasta di semola di grano duro che racchiude l'aria, l'acqua e il grano pugliesi.. ingredienti che vengono lavorati tra loro con forza, fino a ottenere un impasto morbido e consistente

Risotto alla Monzese ..la proposta Luganega di Monza- VeranoBrianza per Un'Itàlia

E' un risotto preparato con la quasi ormai dimenticata salsiccia tipica monzese "la luganega di Monza". Una salsiccia di colore più tendente al bianco che al rosso, di dimensioni grosse e che al palato risulta molto delicata. I suoi ingredienti principali sono: carne di suino, grana padano, brodo di carne e marsala.

Pubblicazioni News

06

dolci tipici .di un territorio  ricco di mandorle e nocciole, preparati con frutta secca, anice e canditi da degustare assieme ad un buon vinsanto

 

Dosi per 6 persone: 500 gr. di farina, 250 gr. zucchero, 200 gr. di mandorle dolci, 200 gr. di burro, 1 uovo intero e 4 tuorli, 150 gr. di canditi, 1 bicchierino di cordiale o anisetta, 1 pizzico di bicarbonato. 

Preparazione:
Tostare le mandorle leggermente in padella con un cucchiaio d’olio. Sbattere le uova con lo zucchero, unire la farina, il burro, le uova, i canditi ed un bicchierino di cordiale o di anisetta (si possono aggiungere anche semi di anice). Stendere l’impasto lungamente lavorato e farne una lunga barra regolare.
Lasciar riposare in frigo per 3 ore. Tagliare poi la pasta, così rappresa, in rettangoli di 2 cm. e metterli nella teglia al forno a 180°C per circa 20 minuti, girandoli alcune volte. Raggiunta la doratura i tozzetti sono pronti per essere offerti con un bicchierino di vinsanto.

 

www.stradadelvinotrasimeno.it

Pubblicato in: Un'Itàlia
2107

Sapori dimenticati

Il frutto dimenticato: La Carruba

Simile al bacello del fagiolo, ma dalle dimensioni maggiori e dal colore brunastro, la carruba è un frutto che dopo aver dato per secoli il suo apporto alimentare a uomini e animali è finito nel dimenticatoio dei ricordi, sacrificato sull’altare del “benessere”.

Gli strigoli

Questa erba selvatica poco conosciuta è caratteristica per il suo sapore leggermente amarognolo, e si raccoglie principalmente in primavera inoltrata, quando è fiorita, con i caratteristici fiori bianchi o rosa a palloncino.


Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.