Un'Italia a tavola

Tomaxelle ..la proposta del B&B FIUME- Castiglione Chiavarese (GE) per Un'Itàlia

E' un piatto tradizionale delle famiglie benestanti genovesi in modo particolare di Lavagna. Infatti la carne di vitello era molto rara ed era riservata alle famiglie più facoltose. Il ripieno elaborato verrà poi sostituito col prosciutto cotto e la fontina, mantenendo il profumo delle erbe aromatiche tipiche della cucina ligure

Maccheroni con le noci ..proposta dal Club "Il Magnete" Amelia (TR) per Un'Itàlia

La tradizione gastronomica della nostra città ci insegna che la preparazione dei dolci, nel passato, era sempre legata ad una festività e rappresentava l’unica occasione per poter mangiare più abbondantemente.A Natale, da noi, non mancano mai i “Maccheroni con le noci”,che ......

Pubblicazioni News

06

"Li violatri" ossia gli spinaci selvatici, ancora oggi vengono cucinati come gli spinaci coltivati, si trovano soprattutto intorno alla metà di maggio in quei luoghi dove le pecore hanno pascolato più a lungo.

 

 

Ingredienti: 100g di fettuccine fresche fatte in casa (uova e farina), 70g di violatri (spinaci selvatici), 20g di salsiccia fresca sale e pepe di Norcia, peperoncino, sale, un cucchiaio di olio extravergine ed un cucchiaio di cacio pecorino dei Monti Sibillini grattuggiato fine.

Preparazione: scaldare nell'olio la salsiccia, sbriciolandola con una forchetta insieme a del peperoncino, aggiungere gli spinaci precedentemente bolliti e triturati a coltello e lasciarli soffriggere quanto basta ad insaporire ed ammorbidire la salsa.
Cuocere in abbondante acqua la pasta molto al dente, saltarla alcuni minuti con la salsa ed impiattare, spolverare di pecorino.

 

  www.rifugioperugia.it
Pubblicato in: Un'Itàlia
2584

Sapori dimenticati

Il raperonzolo

In cucina del raperonzolo si possono utilizzare sia i getti primaverili che le foglie per confezionare eccellenti insalate, ma quello che più stimano gli intenditori sono le radici, simili a quelle della rapa, ma purtroppo assai più piccole. Esse si consumano preferibilmente fresche dopo averle pulite e condite con un filo d'olio e una presa di sale.

Il frutto dimenticato... L'Azzeruolo

Le azzeruole (molto gustose, che ricordano il sapore delle nespole) consumate fresche sono dissetanti, rinfrescanti, diuretiche e ipotensive


Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.