Un'Italia a tavola

Polpette alla poverella con Farinella ..la proposta dell'Ass.Trullando di Putignano (BA) per "Un'Itàlia"

La Farinella è un alimento povero della civiltà contadina della Murgia a sud-est di Bari, composto da una mistura di orzo e ceci prima tostati e poi macinati. Viene utilizzato come addensante con sughi e brodi di verdure per così ottenere una crema gustosissima.

Gnochi con la fioreta .. la proposta della Comunità Montana Agno-Chiampo (Vi) per Un'Itàlia

Agli inizi del secolo i pastori utilizzavano la fioretta per preparare gli gnocchi, un piatto tradizionalmente povero ma energetico.

Pubblicazioni News

07

Tipico piatto della cucina modenese che si preparava e gustava nelle giornate di festa.

 

mescolare in una terrina l'uovo, la carne macinata, il parmigiano reggiano grattugiato e un pizzico di noce moscata gruttugiata. lasciar riposare il composto ottenuto in frigorifero ed iniziare a preparare la pasta. dopo aver mescolato gli ingredienti, lavorarli in modo da ottenere un impasto omogeneo, quindi formare una pasta e tirare una sfoglia col mattareloo e ritagliare dei piccoli quadratini. Disporre al centro di ciascun quadratino una porzione del ripieno precedentemente preparato, quindi richiuderli in modo da ricavare i tortellini. una volta pronti cuocerli nel brodo bollente per alcuni minuti quindi servirli e spolverizzarli con parmigiano grattugiato.

 

www.agriturismocadefra.com

Pubblicato in: Un'Itàlia
1530

Sapori dimenticati

Le Mele di un tempo: Campanina e Calvilla

Le vecchie varietà di mele coltivate in Italia nei secoli XVI E XVII sono andate parzialmente perdute. In breve tempo, tra la fine del secolo scorso e l' inizio di questo secolo, sono state a poco a poco sostituite con nuove cultivar rispondenti alle mutate esigenze commerciali degli operatori frutticoli.

Il raperonzolo

In cucina del raperonzolo si possono utilizzare sia i getti primaverili che le foglie per confezionare eccellenti insalate, ma quello che più stimano gli intenditori sono le radici, simili a quelle della rapa, ma purtroppo assai più piccole. Esse si consumano preferibilmente fresche dopo averle pulite e condite con un filo d'olio e una presa di sale.


Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.