Un'Italia a tavola

Il Bustrengo.. la proposta della Pro Loco di Maiolo(RN) per "Un'Itàlia"

Un dolce tipico che ripropone il pane raffermo come ingrediente principale. un dolce rustico preparato in diverse varianti.

Bollito con Pearà ..la proposta dell'Assoc. Strada del Vino Soave- Soave (VR) per Un'Itàlia

Il bollito di manzo, di gallina, di lingua di bovino e di testina di vitello con il cotechino lessato accompagnati dalla Pearà sono gli ingredienti indispensabili per il piatto principale del pranzo della domenica nella tradizione delle famiglie veronesi. La pearà è una leccornia nata dall’inventiva delle nostre nonne che utilizzando alimenti come il pane raffermo ed il midollo di bue, altrimenti destinati allo scarto, accompagna i bolliti esaltandone il sapore ed il gusto.

Pubblicazioni News

14

 

Una produzione tipica di Amelia  è quella dei fichi secchi, noti fin dall'antichità, i quali, lavorati ancora con metodi artigianali, costituiscono una rinomata specialità dolciaria

 

Si tratta di un dolce particolarmente gustoso, conosciuto in tutto il mondo. Creati nel 1830 i “Fichi Girotti” sono il prodotto tipico di Amelia. I fichi vengono fatti essiccare, poi sono tagliati, riempiti di condimento (cioccolato e canditi; cioccolato e mandorle tostate; cioccolato e noci) e passati sotto una pressa artigianale fino a formare una sorta di mattonella dalla forma rotonda. Tutta la lavorazione, nelle varie fasi, è effettuata a mano

Pubblicato in: Un'Itàlia
2390

Sapori dimenticati

I Bruscandoli

Sono i giovani germogli del luppolo, così chiamati a Ferrara ma detti in altre regioni del Nord 'luertìs' o 'lovertìn'. Si raccolgono in primavera tra le siepi e negli incolti.

Il cardo

Il Cardo è una pianta originario del Mediterraneo. Era coltivato già al tempo dei Romani; Plinio, nella sua “Storia Naturale”, lo annovera fra gli ortaggi pregiati.


Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.