Un'Italia a tavola

Orecchiette alla “ Norma o Normanna “ in onore di Federico II proposta da Masseria Marzalossa di Fasano BR) per Un'itàlia

Le oriecchiette sono il simbolo della Puglia, una pasta di semola di grano duro che racchiude l'aria, l'acqua e il grano pugliesi.. ingredienti che vengono lavorati tra loro con forza, fino a ottenere un impasto morbido e consistente

Capelletti romagnoli di formaggio..la proposta di Alessandra Baruzzi Lady Chef- Gatteo (FC) per Un'Itàlia

piatto tipico della tradizione romagnola definito dai nonni piatto delle feste, perchè veniva mangiato per le feste del santo natale.

Pubblicazioni News

21

Si tratta di un "dolce dei poveri" preparato per accompagnare, a fine pasto, un buon bicchiere di vino (si inzuppavano nel vino per ammorbidirle) o da gustare, come spuntino, in occasione di merende in cantina, insieme a salumi e pesci marinati. E' un "dolce" che accompagnava gli spostamenti nel corso delle fiere, grazie ai lunghi periodi di conservazione consentiti dalla sua preparazione.Il termine ante quem per la datazione di questa ricetta è, senza dubbio, l'inizio del '900. E' in questo periodo, infatti, che lo zucchero, prima considerato prodotto di lusso, diviene un bene accessibile a molti, grazie alla diffusione, in territorio italiano di zuccherifici.

 

Ingredienti
250 grammi di farina
250 grammi di zucchero
50 grammi di semi di anice
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 bicchiere di latte

Preparazione Ricetta
Disponete a fontana la farina e lo zucchero sul tagliere, aggiungete il latte e incominciate a impastare, poi unite l’olio e lavorate la pasta fino a renderla morbida. Incorporate i semi di anice. Prendete tocchetti di pasta e date loro la forma di ciambelline, poi disponetele su una placca da forno ricoperta di carta da forno e infornate a caldo a 180°, lasciando cuocere 10-15 minuti. Togliete le ciambelline quando le vedrete dorate

Pubblicato in: Un'Itàlia
3198

Sapori dimenticati

Il bergamotto

La presenza del Bergamotto in Calabria sarebbe stata accertata tra il XIV ed il XVI sec., ed il primo "bergamotteto" sarebbe stato impiantato intorno al 1750.

Le taccole

La taccola è una varietà di pisello della quale si consuma il baccello intero, particolarmente tenero e dolcissimo. I baccelli, larghi e piatti,  contengono semi molto piccoli e possono essere di colore bianco o verde.


Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.