Un'Italia a tavola

Risotto giallo con luganega ..la propostya di Luganega di Monza di VeranoBrianza per Un'Itàlia

E' un risotto preparato con la quasi ormai dimenticata salsiccia tipica monzese "la luganega di Monza". Risotto che, la tradizione vuole, è d'obbligo mangiare l'ultimo giovedì di gennaio in occasione del rogo della Giubbiana. Una rimanenza di festa celtica durante la quale un fantoccio raffigurante una strega viene bruciato con un sottofondo molto rumoroso. Bruciandola ci si sarebbe protetti dagli influssi negativi e si avrebbe goduto di salute e prosperità

Germano reale allo spiedo .. la proposta del Ristorante "Trattoria Da Toni" -Varmo (UD) per Un'Italia

I piatti di selvaggina tradizionali nel Friuli non sono molto elaborati,.. saggiamente i cuochi locali preferiscono dare il massimo rilievo al sapore naturale delle carni, che sono di alta qualità

Pubblicazioni News

07

La taccola è una varietà di pisello della quale si consuma il baccello intero, particolarmente tenero e dolcissimo. I baccelli, larghi e piatti,  contengono semi molto piccoli e possono essere di colore bianco o verde.

Per pulirle è sufficiente eliminare le due estremità, tirando verso iI basso la parte spezzata per togliere anche l'eventuale filo che si forma lungo il baccello nelle taccole non molto giovani (come si fa per i fagiolini) e lavare bene sotto l'acqua corrente. Generalmente le taccole si cuociono stufate nel burro, intere o tagliate a pezzi.

Possono anche essere lessate e poi condite con olio e limone o passate nel burro, oppure cotte in umido, con un soffritto di cipolla e con l'aggiunta di pomodoro. Aggiunte al minestrone gli conferiscono un gusto delicato e molto particolare. In cucina, con le taccole si possono preparare diversi piatti, antipasti, primi, secondi, contorni.

Oltre all'eccezionalità delle taccole come ingrediente 'multiuso', le taccole hanno anche ottime proprietà benefiche. Hanno un elevato contenuto di ferro, vitamine e caroteni. Molto attive per la salute dell'organismo sono anche le fibre vegetali contenute nel baccello delle taccole, per cui agiscono come rimedi naturali efficaci per problemi di intestino pigro. Dal punto di vista nutrizionale le taccole hanno una discreta quantità di proteine, per cui possono essere consumate anche come piatto unico 

In cucina, con le taccole si possono preparare diversi piatti, antipasti, primi, secondi, contorni. Oltre all'eccezionalità delle taccole come ingrediente 'multiuso', le taccole hanno anche ottime proprietà benefiche. Hanno un elevato contenuto di ferro, vitamine e caroteni. Molto attive per la salute dell'organismo sono anche le fibre vegetali contenute nel baccello delle taccole, per cui agiscono come rimedi naturali efficaci per problemi di intestino pigro.

Dal punto di vista nutrizionale le taccole hanno una discreta quantità di proteine, per cui possono essere consumate anche come piatto unico.

 

Taccole burro e basilico

Ingredienti: 600 gr. di taccole, alcune foglie di basilico, 1 spicchio d’aglio, 30 gr. di burro, olio evo, sale e pepe - Lessare le taccole in acqua bollente salata per circa 7 minuti. Tritate il basilico e l'aglio e fateli appassire in olio e burro a fuoco dolce. Aggiungere le taccole, mescolare e togliere dal fuoco. Servire subito.

Pubblicato in: Sapori dimenticati
9064

Sapori dimenticati

Gli strigoli

Questa erba selvatica poco conosciuta è caratteristica per il suo sapore leggermente amarognolo, e si raccoglie principalmente in primavera inoltrata, quando è fiorita, con i caratteristici fiori bianchi o rosa a palloncino.

Il frutto dimenticato: la nespola

Nella tradizione contadina era considerato un frutto ricco di proprietà (in effetti è ricco di fibre, zuccheri, sali minerali, acidi organici e vitamina A). Ma non solo: i contadini se ne servivano anche per scandire il passare delle stagioni.


Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.