Un'Italia a tavola

Gnochi con la fioreta .. la proposta della Comunità Montana Agno-Chiampo (Vi) per Un'Itàlia

Agli inizi del secolo i pastori utilizzavano la fioretta per preparare gli gnocchi, un piatto tradizionalmente povero ma energetico.

Pasta e fagioli con le cozze..la proposta dello Chef di Villa Rosalia-Napoli- per Un'Itàlia

La pasta e fagioli è un piatto tipico italiano di cui esistono diverse varianti regionali.Nella cucina napoletana la tradizione lo vuole con le cozze.. che a questo piatto aggiungono il gusto del mare

Pubblicazioni News

23

Il mirtillo è un frutto ricco di proprietà che fin dai tempi antichi è stato molto utilizzato per curare diverse patologie. Esistono diverse tipologie di mirtillo, quelli più comuni ed utilizzati sono quello nero e il rosso.

Il mirtillo nero è la varietà dalle proprietà più impressionanti, dato che contiene numerose vitamine, tra cui l’acido folico, la vitamina che rafforza l’organismo, l’acido idrocinnamico, che neutralizza le nitrosammine cancerogene, e una grande quantità di antiocianine, che combattono i radicali liberi.

Il mirtillo rosso è ricco in vitamina C, ferro e fibre, aiuta a combattere le infezioni nelle vie urinarie, ed è molto utile quando il colon è irritabile e quando si soffre di emorroidi.

Potete preparare una superba marmellata di mirtilli, preparare una tisana di mirtillo o semplicemente gustarlo fresco in una coppetta, accompagnato da vari frutti di bosco

Il marchio di tutela "Mirtillo nero dell'Appennino modenese" identifica la produzione spontanea della specie Vaccinium myrtillus L., che cresce  nell'alto Appennino modenese. L'alta concentrazione in antociani lo rende particolarmente richiesto dall'industria farmaceutica

Marmellata di mirtilli

Mettere a macerare per alcune ore, in un contenitore di vetro, la stessa quantità di zucchero e mirtilli. Far poi cuocere a fuoco lento per circa 30 minuti avendo cura di mescolare spesso. Mettere la marmellata così composta ancora calda in barattoli di vetro e chiudere ermeticamente. Conservare al fresco

Pubblicato in: Sapori dimenticati
2297

Sapori dimenticati

Il "Frico" Friulano

La prima ricetta scritta, con il nome di “Caso in patellecte” si trova nel “Libro de arte coquinaria” di Maestro Martino

Il Cedro

In Italia la conoscenza del cedro è molto antica. Fu classificato già da Plinio il vecchio nella Naturalis Historia col nome di "mela assira".


Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.