Un'Italia a tavola

Doba Cuneese ..la proposta del Rist.Le Fanfaron Bistrot-Torino-per Un'Itàlia

La doba è un stufato di manzo di origine francese; diventa una preparazione della zona cuneese poiché le donne si recavano nella confinante Provenza per la raccolta delle olive e della mimosa. Una ricetta molto semplice, ma di grande effetto, profumi e sapori "esotici".

"Caponeit" Valsesiani con fonduta di Toma di Campertogno ..la proposta del Rist.Casa Alla Piana -Campertogno(VC) per Un'Itàlia

"I capuneit" sono involtini di carne e sapori vari, arrotolati in foglie di verza o d’indivia, borraggine o, più nella tradizione, con foglie
di romice conosciute come “rabarbaro alpino”  Scelta la foglia, vengono poi fritti in abbondante burro. In questo piatto  vengono adagiati in un letto  di toma valsesiana, un tipico formaggio a pasta dura o semimorbida, le cui origini risalgono al periodo romano

Pubblicazioni News

23

Verdura in radice poco conosciuta, il cui sapore dolce e zuccherino è paragonato a quello dell'ostrica, dell'asparago o del carciofo. La barba di becco ha un sapore simile a quello della pastinaca e un colore bruno crema. Le sue foglie sono commestibili. I germogli sono deliziosi e ricordano l'indivia. Rinomata nelle zuppe, nei ragù o gratinata, si mangia anche fredda con vinaigrette. Può essere "glacé" come la carota o le cipolline. La barba di becco nera, chiamata scorzonera, è meno fibrosa e più saporita
Oggi, la barba di becco corrisponde alla scorzonera, una radice nera, come indica l'etimologia del suo nome: scorza nera. La coltura della scorzonera si effettua in terreni sabbiosi o limacciosi, in coltura irrigata. La semina si effettua in primavera, da metà aprile a maggio.
Le radici si raccolgono l'inverno successivo.
È necessario rispettare un intervallo di 5 o 6 anni fra due colture sullo stesso appezzamento.
Le radici sono molto rustiche. D'inverno, la pianta si sviluppa se la temperatura media è superiore a 7°C. La scorzonera ama i terreni profondi, un po' freschi e ricchi di humus. In un terreno sassoso, le radici diventano biforcute.

La scorzonera si sposa bene con il formaggio fuso:avvolgendosi nel formaggio, sprigiona il suo sapore dolce e contribuisce a creare un buon piatto, ricco di fibre e di calcio, apprezzato da tutta la famiglia.     

I grandi chef l'hanno fatta tornare di moda: con i tartufi o come contorno delle cappesante è semplicemente divino.

 

fonte www.fondazionebonduelle.org

Pubblicato in: Sapori dimenticati
3413

Sapori dimenticati

La pera cocomerina

Piccola, molto profumata, la Pera Cocomerina dal cuore rosso continuava a crescere indisturbata, sconosciuta ai più, dimenticata dal mercato.

Le Mele di un tempo: Campanina e Calvilla

Le vecchie varietà di mele coltivate in Italia nei secoli XVI E XVII sono andate parzialmente perdute. In breve tempo, tra la fine del secolo scorso e l' inizio di questo secolo, sono state a poco a poco sostituite con nuove cultivar rispondenti alle mutate esigenze commerciali degli operatori frutticoli.


Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.