Cibo e territorio.. un legame indissolubile

 

Pubblicazioni News

09

La doba è un stufato di manzo di origine francese; diventa una preparazione della zona cuneese poiché le donne si recavano nella confinante Provenza per la raccolta delle olive e della mimosa. Una ricetta molto semplice, ma di grande effetto, profumi e sapori "esotici".

 

Ingredienti per 4 persone
• 500 gr di spezzatino di manzo
• 2 cipolle,2 carote, un gambo di sedano
• 2 bicchieri di vino rosso
• 2 cucchiai di salsa di pomodoro
• 4 spicchi d'aglio, alloro, rosmarino, basilico
• salvia, buccia d'arancia, 4 chiodi di garofano, 2 bacche di ginepro
• sale, pepe, olio extra vergine d'oliva e burro

Soffriggere in olio e burro le cipolle tritate, l'aglio e le erbe aromatiche. Aggiungere la carne a spezzatino e farla rosolare.
Aggiungere le carote e il sedano tritato con il vino e la salsa di pomodoro.
Salare, profumare con pepe e noce moscata, chiodi di garofano e bacche di ginepro e con la buccia di arancia grattugiata.
Cuocere a pentola coperta lentamente per 2/3 ore.

  www.fanfaron.it
Pubblicato in: Un'Itàlia
1184

Un'Italia a tavola

Rustisciàna..la proposta dell'Osteria La Rava e La Fava-BustoArsizio(VA) per Un'Itàlia

Piatto tipico bustocco, che ha per simbolo la fatica e la riconoscenza. È il piatto dell’amicizia. Si cucinava per i tanti che avevano partecipato alla fatica dell’allevamento dei bachi da seta  e alle ansie della raccolta dei bozzoli o della vendemmia, festeggiando insieme la loro buona riuscita.

Cannelloni Gialli agli Spinaci con besciamella al Montèbore.. la proposta di Massimo Martina Chef per Un'Itàlia

Il Montébore viene prodotto, oggi come cent'anni, cinquecent'anni, novecent'anni fa, con latte crudo, cioè solamente scaldato sino ad una temperatura di 36° C circa al quale viene aggiunto caglio naturale

Sapori dimenticati

Il raperonzolo

In cucina del raperonzolo si possono utilizzare sia i getti primaverili che le foglie per confezionare eccellenti insalate, ma quello che più stimano gli intenditori sono le radici, simili a quelle della rapa, ma purtroppo assai più piccole. Esse si consumano preferibilmente fresche dopo averle pulite e condite con un filo d'olio e una presa di sale.

Il frutto dimenticato... La Sorba

I frutti della sorba domestica sono acheni racchiusi in un falso frutto, formato dal ricettacolo accresciuto a forma di pera, di colore verde, giallastro, arancione, con striature rosse. In realtà quindi si utilizza il falso frutto, peraltro molto appetito dagli uccelli.


Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.