Un'Italia a tavola

Suricitti ..,la proposta del Ristorante “La volpe e l’uva” di Macerata per Un'Itàlia

una ricetta ripresa dall'usanza povera di non buttare mai niente,in questo caso la polenta ,per farne un succulento primo piatto! gli gnocchi di polenta erano chiamati "Suricitti" per la loro forma che assomiglia ad un topolino

Risotto al radicchio rosso di Verona .. la proposta di Pro Loco Roveredo di Guà (VR) per "Un'Itàlia

Il Radicchio Rosso di Verona è un prodotto tipico della nostra zona, la tavola contadina ne faceva utilizzo tutto l'anno. Nella bella stagione si consumavano i radicchi da taglio, crudi in insalata mentre erano giovani, anche se amarognoli e un po' duri, oppure lessati e passati in tegame con un po' di pancetta. Altri radicchi venivano invece seminati in estate ed erano consumati dall'autunno alla primavera come 'zermoi'.

Pubblicazioni News

07

Che passione il formaggio svizzero con i buchi, l’emmental che ci ricorda la nostra infanzia quando intorno al tavolo da pranzo ci riunivamo per l’arrivo dei nonni. E sì perché mettere a tavola un formaggio dal sapore autentico d’oltralpe era veramente un privilegio.


Esistono centinaia di formaggi diversi in commercio che per il loro aroma (odore e sapore) ricordano la ricchezza di un variopinto prato fiorito. Alcune componenti del latte danno al formaggio una prima caratteristica di base, sulla quale si innestano  poi altri aromi, dovuti alla presenza di microrganismi come batteri, muffe e lieviti. Se il tenore di lipidi e di sale aumenta, e la stagionatura viene prolungata, l’aroma si farà ancora più intenso.


I formaggi della terra elevetica sono oggi protagonisti di corsi di cucina e degustazioni a Città del Gusto di Napoli, dove per quattro settimane si potrà partecipare ad una full immersion nel gusto svizzero. Un grande evento di apertura, 3 cheese lab per la degustazione e 3 corsi Swiss kitchen per scoprire ed apprezzare “La Svizzera nel piatto”. Dolci, aromatici, stagionati, intensi o con i caratteristici buchi: sono i Formaggi dalla Svizzera, un universo di sapori genuini e tradizionali.

Si parte mercoledì 14 con un grande evento-degustazione, aperto dalle 19 alle 22 a tutto il pubblico di buongustai e appassionati. Una maxi degustazione in cui sarà possibile scoprire da vicino una selezione di 6 formaggi svizzeri: Emmentaler DOP, Le Gruyère DOP, Tête de Moine DOP, Sbrinz DOP, Appenzeller, Alpentilsiter. Durante la serata alla degustazione dei prodotti sarà affiancata una selezione di finger food a base di formaggi svizzeri realizzati dagli chef della Città del gusto nelle cucine delle aule a vista. Gli chef realizzeranno 3 ricette a base di Emmentaler DOP, Le Gruyère DOP, Sbrinz DOP in abbinamento a prodotti rigorosamente locali, accompagnati da selezionati vini. Ospite d’eccezione: il blogger vincitore del contest “La Svizzera nel piatto”, organizzato da Formaggi dalla Svizzera in collaborazione con il blog Peperoni e Patate (www.peperoniepatate.com).

Il fortunato si esibirà in un esclusivo show cooking. I corsi Swiss Kitchen si terranno  il 20, 27 Novembre e 4 Dicembre ore 19-22. Il modo più gustoso e rapido di improvvisare un aperitivo o un antipasto è servire un plateau di formaggi semplicemente abbinandoli a pani e marmellate. Ma che succede se i formaggi diventano i protagonisti di un intero menù? Lo svela lo chef Nicola Miele, responsabile delle scuole di Città del gusto.

Tre gli appuntamenti con i mini corsi di cucina Swiss Kitchen in cui ogni partecipante avrà la possibilità di realizzare piatti a partire dai formaggi svizzeri più rappresentativi, protagonisti delle ricette. Gli incontri con Cheese Lab sono previsti il 21, 28 Novembre e 5 Dicembre ore 19-22. Queste opportunità per degustare i grandi formaggi svizzeri in purezza, assistere o essere protagonisti dei laboratori di Degustazione guidata che accoglieranno massimo 30 persone sono dati dalla lungimiranza di Città del Gusto. Ogni incontro prevede una verticale di 3 formaggi - Emmentaler DOP, Le Gruyère DOP, Sbrinz DOP con vini, pani e focacce in abbinamento.

Per informazioni e prenotazioni: Tel. 081 19808900 - 902  -

eventi.na@cittadelgusto.it

Vera De Luca

Pubblicato in: Eventi- serate
3419

Sapori dimenticati

Il Melangolo

Gli Arabi lo coltivavano fin dal secolo nono e nei primi anni del secondo millennio lo importarono in Sicilia.

La Scorzonera

La scorzonera si sposa bene con il formaggio fuso:avvolgendosi nel formaggio, sprigiona il suo sapore dolce e contribuisce a creare un buon piatto, ricco di fibre e di calcio, apprezzato da tutta la famiglia. 


Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.