Ricerca per territorio


Ricerca

Friuli Venezia Giulia

Un'Itàlia a Good

 

I risultati del Progetto "Un'Itàlia. 150 piatti, 150 vini" - promosso da SapereSapori in collaborazione con le Città del Vino, l'Associazione Internazionale Iter Vitis e il Concorso Enologico Internazionale La Selezione del Sindaco in occasione dell’anniversario dell’Unità d’Italia -  sono ora disponibili in forma editoriale nel volume “Un’Itàlia, 150 piatti 150 vini 150 territori”.

Un'occasione di regalare e regalarvi un percorso che vi accompagna in un tour tutto italiano, a spasso fra quei sapori “di casa” che danno… gusto alla vita... prenota qui

Elenco dei 150 piatti selezionati e abbinati ai Vini di "Selezione del Sindaco"

 
Maccheroni con le noci

Proposto da: club auto e moto "Il Magnete"
www.comune.amelia.tr.it

Piatto n. 96

VIN SANTO PUCCIARELLA  2007 COLLI DEL TRASIMENO DOC AZIENDA AGRICOLA PUCCIARELLA SRL   MAGIONE PG medaglia argento 2011

 
TORTA DI MELE NESTE

Proposto da: Agriturismo il Praticino
www.praticino.it

Piatto n. 87

PREDICATORE  MAREMMA TOSCANA  IGT 2009  LA CURA MASSA MARITTIMA  GR medaglia argento2011

 
Gnocchi di patate al ragù d'oca della mietitura

Proposto da: Ristorante Nànà
www.ristorantenana.it

Piatto n. 103

MONTEFALCO ROSSO RISERVA DOC 2007  AZ.AGR. PERTICAIA DI GUARDIGLI GUIDO   MONTEFALCO  PG medaglia argento 2011

 
Suricitti (Gnocchi di polenta gratinati con salsiccia e broccoletti)

Proposto da: ristorante “La volpe e l’uva”
www.volpeeuva.it

Piatto n. 55

TABANO MARCHE  IGT 2009 MONTECAPPONE SRL  JESI  AN medaglia argento 2010

 
Scarpedd

Proposto da: Pro Loco Oliveto Lucano
www.prolocolivetolucano.it

ROSA RE MANFREDI  BASILICATA IGT 2008 TERRE DEGLI SVEVI S.R.L.   VENOSA  PZ  medaglia argento 2009

 
Abbacchio alla cacciatora

Proposto da: Ass.Tor Tre Ponti
www.tortreponti.com/

Piatto n. 34:

PRIMOLUPO LAZIO IGT 2009 CANTINE LUPO APRILIA LT medaglia argento 2011

Il Merlot Fu introdotto in Agro Pontino negli anni Trenta dai coloni Veneti che bonificarono le Paludi Pontine e nel 1966 gli fu riconosciuta la Denominazione di Origine Controllata. Tuttavia nel passato non fu opportunamente valorizzato, cosa che è riuscita successivamente grazie al progetto di ricerca e sperimentazione
E' un vitigno che sta donando grandi soddisfazioni ai produttori del Lazio è il Merlot, dal quale si ottengono vini di grande corpo e avvolgenza.

 
ERBAZZONE (scarpazzòun)

Proposto da: I.A.T. Uff.Turismo Reggio Emilia
www.municipio.re.it/turismo

Piatto n. 15:  L'ACINO LAMBRUSCO GRASPAROSSA DI CASTELVETRO ROSSO DOC 2009 CORTE MANZINI DEI F.LLI MANZINI SOCIETÀ AGRICOLA CASTELVETRO DI MODENA MO medaglia oro 2010

 
Baccalà con i porri

Proposto da: Terra mia Toscana
www.terramiatoscana.it

Piatto n. 92

LILLATRAIA MONTEREGIO DI MASSA MARITTIMA  DOC 2009 AZIENDA AGRICOLA CARRARECCIA  GR medaglia oro 2010

 
U TOCO COI FASOI (Sugo con i fagioli)

Proposto da: ProLoco Arcolana
www.prolocoarcolana.it

Piatto n. 39: NICCOLO' V RISERVA COLLI DI LUNI  ROSSO DOC 2004 CANTINE LUNAE BOSONI SRL ORTONOVO SP medaglia oro 2010

 
Risotto con i filetti di persico del Trasimeno

Proposto da: Associazione "Strada del Vino Colli del Trasimeno"
www.stradadelvinotrasimeno.it

Piatto n. 107

GRECHETTO  COLLI PERUGINI   DOC 2010 AGRICOLA GORETTI PRODUZIONE VINI S.R.L. PERUGIA  medaglia argento  2011

 
Pappafuocchie

Proposto da: Le Cannardizie
www.lecannardizie.it

Piatto n. 31:

SIGILLUM  CESANESE DI OLEVANO ROMANO DOC 2006 AZ. AGR. MIGRANTE OLEVANO ROMANO RM medaglia oro 2010

 

Il Sigillum è il vino sul quale si concentrano le maggiori attenzioni dell'azienda.
le migliori uve dei nostri vigneti danno vita a questo vino dal sapore morbido e rotondo,dal profumo intenso e dal particolare colore rosso rubino tendente al granato.Vinificato in serbatoi d'acciaio a temperatura controllata riposa poi in piccole botti di rovere per un anno e affinato in bottiglia per almeno 24 mesi

Vino rosso che può essere prodotto nella versione secco o asciutto. Sapore morbido e leggermente amarognolo, profumo delicato e caratteristico del vitigno di base. Il colore è rosso rubino tendente al granato con l’invecchiamento.
I vitigni utilizzati sono Cesanese di Affile, Cesanese comune con la presenza di Sangiovese, Montepulciano, Barbera, Trebbiano toscano, Bombino bianco (Ottonese).
L’origine dle Cesanese di Olevano Romano si perde in epoca pre-romana e la sua diffusione nell’antichità si deve agli Etruschi.
Il Cesanese di Olevano Romano ha ottenuto il riconoscimento di Denominazione di Origine Controllata con DPR 29 maggio 1973.

 
Tapulone alla Bochese

Proposto da: Pro Loco Boca (No)
bocaitaly.com

Piatto n. 72

RUIT-HORA Barbera d’Alba DOC 2005 Az. Agr. GHIOMO DI ANFOSSI GIUSEPPINO  GUARENE  CN medaglia argento 2009

 

L'azienda agricola, nata nei primi dell’800, prende il nome dalla cascina “GHIOMO”, ex convento di frati, ed è situata a Guarene, cuore del Roero, a 3 Km da Alba, patria mondiale del vino.  Il Ruit-Hora viene prodotto solo nelle annate di assoluta eccellenza e le sue bottiglie sono tutte numerate ed è composto da Barbera per il 95% e Nebbiolo per il 5%..le uve più ricche di storia e tradizione piemontese. Il Ruit-Hora, vino sicuramente e volutamente non semplice, sposa la grande generosità del Barbera con la regale eleganza del Nebbiolo.Per apprezzarne a pieno le sue qualità si consiglia l’apertura alcune ore prima..

 
Peposo alla Fornacina Antica Ricetta

Proposto da: Locanda il Gallo
www.locandailgallo.it

Piatto n.88

CHIANTI CLASSICO RISERVA DOCG 2007 SOC. AGR. CASTELLO DI SAN DONATO IN PERANO SRL   GAIOLE IN CHIANTI SI medaglia oro 2011

 
Germano reale allo spiedo

Proposto da: Ristorante "Trattoria Da Toni"
www.datoni.net

Piatto n. 25: ROSSO D'ARGILLA VENEZIA GIULIA REFOSCO DAL PEDUNCOLO ROSSO IGT 2006 AZ. AGR. CROSATO GIOVANNI CIVIDALE DEL FRIULI UD medaglia argento 2011

 
antichissimo tartà

Proposto da: agriturismo cantina la villetta
www.cantinalavilletta.it

Piatto n. 63

RUIT-HORA Barbera d’Alba DOC 2005 Az. Agr. GHIOMO DI ANFOSSI GIUSEPPINO  GUARENE  CN medaglia argento 2009

 

Il sapore, pieno e corposo, attenua la caratteristica di acidità tipica del vitigno. Si utilizzano con successo legni piccoli adatti al tipo di vino, proprio perché anch’essi smorzano l’acidità che - va precisato - resta fondamentale per l’equilibrio di gusto del prodotto e per una buona, piacevole bevibilità e digeribilità.Vino tradizionalmente "da pasto", qualche decennio fa considerato sinanche sgarbato e popolare, ultimamente ha avuto un importante miglioramento qualitativo ottenuto mediante processi di vinificazione e scelta delle uve più accurati, al punto da arrivare a competere sotto il profilo organolettico con vini assai più blasonati. Colore rosso rubino da giovane con tendenza al rosso granato dopo l'invecchiamento.Le origini del vitigno Barbera sono antichissime, ma i primi documenti che ne danno testimonianza risalgono solamente a qualche secolo fa. Infatti, la prima traccia formale del Barbera si trova in un documento del XVII secolo conservato nel municipio di Nizza Monferrato. Mentre se ne fa menzione ufficiale solo nel 1798, alla stesura della prima ampelografia dei vitigni coltivati sul territorio piemontese compiuta dal Conte Nuvolone, vicedirettore della Societa' Agraria di Torino.
Il Barbera, o meglio la Barbera, come viene chiamata tradizionalmente dai contadini piemontesi, il cui carattere ruvido e schivo e' simile proprio a quello espresso da questo rosso schietto e robusto, e' uno dei vini piu' noti ed apprezzati in tutta Italia per la sua generosita' nel carattere alcolico

 
Pettole e picherchie (ceci)

Proposto da: ProLoco Casapesenna
www.prolococasapesenna.eu

Piatto n.13: CANTONE SANNIO PIEDIROSSO DOC 2009 CANTINA SOCIALE LA GUARDIENSE COOP. AGR.  GUARDIA SANFRAMONDI BN medaglia oro 2011

 

 
ROCCIATA DI ASSISI

Proposto da: Ufficio Turismo Assisi
www.conoscerelumbria.regioneumbria.eu/?terr

Piatto n.  101

  VIN SANTO PUCCIARELLA  2007 COLLI DEL TRASIMENO DOC AZIENDA AGRICOLA PUCCIARELLA SRL   MAGIONE PG medaglia argento 2011

 
Polpette alla poverella con Farinella

Proposto da: Associazione Culturale Trullando
www.trullando.it

Piatto n. 75:

ANTICAIA ROSATO SALICE SALENTINO  DOC. 2009 CANTINA SOCIALE COOPERATIVA DI SAN DONACI S.C.A. SAN DONACI  BR medaglia argento 2009

 
Trota Fario alla griglia

Proposto da: Parco Laghi dei Reali
www.ristorantelaghideireali.it

Piatto n.133

MARINO SUPERIORE  DOC 2008 Az. Agr. BIOLOGICA RISERVA DELLA CASCINA  ROMA   medaglia argento 2009

 

Tipologia: Vino Bianco D.O.C.
Terreno: di origine vulcanica, media collina con buona esposizione al sole, buona ventilazione e buon equilibrio degli elementi minerali.
Colore: giallo paglierino
Profumo: vinoso, delicato con sentori di frutta e fiori
Sapore: secco o amabile, morbido e caratteristico, molto armonico.
Vitigni: Malvasia del Lazio 30%, Trebbiano Toscano 20%, Malvasia Rossa 30%,
con un 20% di vitigni autoctoni Bellone, Bombino e Trebbiano Giallo.
Vinificazione: in bianco con pressatura soffice e fermentazione a temperatura controllata a 16-18° in serbatoi d'acciaio.Queste caratteristiche, insieme alla passione e alla cura profusa  nella coltivazione e nella vinificazione, rendono questi vini  legati indissolubilmente al territorio dal quale sono prodotti: la Campagna Romana, paesaggio dai profumi decisi e dai colori intensi.

 
Tagliatelle all'Oscarino

Proposto da: Bar Centrale Lovere

Piatto n.127

GARDA CLASSICO CHIARETTO GARDA CLASSICO DOC 2010 AZ. AGR. REDAELLI DE ZINIS DI REDAELLI ALESSANDRO E UGO SOC. AGRICOLA  CALVAGESE DELLA RIVIERA   BS  medaglia argento 2011

Pagina 4 di 8Primo   Precedente   1  2  3  [4]  5  6  7  8  Prossimo   Ultimo   

 

 

In occasione dell'anniversario dell'unità d’Italia, SapereSapori in collaborazione con l’Associazione Città del Vino, si propone di raccogliere i 150 piatti tradizionali che più rappresentano le caratteristiche culturali e storiche di ogni territorio.
Partecipare è gratuito  e le ricette saranno raccolte e pubblicate attraverso le pagine del sito dedicate a questa iniziativa, al termine del censimento sarà realizzata un'apposita pubblicazione editoriale.
Copie della pubblicazione verranno messe a disposizione sia dei partecipanti al progetto sia distribuite in forma promozionale.