Ricerca per territorio


Ricerca

Friuli Venezia Giulia

Un'Itàlia a Good

 

I risultati del Progetto "Un'Itàlia. 150 piatti, 150 vini" - promosso da SapereSapori in collaborazione con le Città del Vino, l'Associazione Internazionale Iter Vitis e il Concorso Enologico Internazionale La Selezione del Sindaco in occasione dell’anniversario dell’Unità d’Italia -  sono ora disponibili in forma editoriale nel volume “Un’Itàlia, 150 piatti 150 vini 150 territori”.

Un'occasione di regalare e regalarvi un percorso che vi accompagna in un tour tutto italiano, a spasso fra quei sapori “di casa” che danno… gusto alla vita... prenota qui

Elenco dei 150 piatti selezionati e abbinati ai Vini di "Selezione del Sindaco"

 
Tagliatelle all'Oscarino

Proposto da: Bar Centrale Lovere

Piatto n.127

GARDA CLASSICO CHIARETTO GARDA CLASSICO DOC 2010 AZ. AGR. REDAELLI DE ZINIS DI REDAELLI ALESSANDRO E UGO SOC. AGRICOLA  CALVAGESE DELLA RIVIERA   BS  medaglia argento 2011

 
TORTINO DI PATATE E TOPINAMBOUR

Proposto da: Osteria del Borgo
www.osteriadelborgo.eu

Piatto n. 66

BRUNO BROGLIA  GAVI O CORTESE DI GAVI DOCG 2009 BROGLIA LA MEIRANA  GAVI   AL medaglia argento 2011

Questo vino rappresenta la migliore produzione della Meirana. E' ottenuto dalle uve di vecchi vigneti impiantati negli anni 1953 e 1955. La resa dei vigneti in media nelle diverse vendemmie è dai 30 ai 40 q.li per ettaro. Le uve vengono raccolte in cassette e direttamente trasferite alle presse in modo che i grappoli vi arrivino integri. Le caratteristiche delle uve, per la loro ricchezza di struttura e acidità, permettono di ottenere questo vino adatto alla conservazione, mantenendo i profumi e la freschezza negli anni. Il nome Bruno Broglia è dato a questo vino in onore del fondatore dell'azienda agricola. Il Bruno Broglia si presenta di colore giallo paglierino con riflessi verdolini, brillante: il bouquet fine molto persistente, fruttato e ricorda l'aristocratico profumo delle uve da cui proviene. Si accompagna ottimamente sia con piatti a base di pesce sia con crostacei dove fa meglio risaltare le caratteristiche dell'alta cucina prodotto con uve Cortese del Comune di Gavi 100%
colore Giallo Paglierino intenso, profumo Fine, molto persistente, fruttato, sapore Morbido, equilibrato, dolcemente mentoso

 
Gnocchi di patate al ragù d'oca della mietitura

Proposto da: Ristorante Nànà
www.ristorantenana.it

Piatto n. 103

MONTEFALCO ROSSO RISERVA DOC 2007  AZ.AGR. PERTICAIA DI GUARDIGLI GUIDO   MONTEFALCO  PG medaglia argento 2011

 
Polenta con la sapa

Proposto da: Agriturismo Coroncina
www.agriturismocoroncina.it

Piatto n.59

LACRIMA DI MORRO D'ALBA SUPERIORE LACRIMA DI MORRO D'ALBA DOC 2008 AZ. AGR. STEFANO MANCINELLI  MORRO D'ALBA AN  medaglia argento 2011

 
LUMACHE IN PORCHETTA

Proposto da: Malvarina
www.malvarina.it

Piatto n.100

 BIZANTE  UMBRIA   IGT BROGAL VINI S.R.L.   BASTIA PG  medaglia argento 2009

 
Crema di pane e broccolo fiolaro di Creazzo

Proposto da: Pro Loco Creazzo
www.ilbroccolofiolaro.it

iatto n. 116

SAUVIGNON BELVEDERE COLLI BERICI DOC 2010 COLLIS WINE GROUP  MONTEFORTE D'ALPONE VR medaglia oro 2011

 
Palomba alla leccarda, o Piccionaccio alla maniera di Amelia

Proposto da: club auto e moto "Il Magnete"
www.comune.amelia.tr.it

Piatto n.109

SAGRANTINO  MONTEFALCO SAGRANTINO DOCG 2006 CANTINA DI GIANO DI MORETTI OMERO  GIANO DELL'UMBRIA   PG medaglia argento 2011

 
Totani e Patate

Proposto da: Hostaria di Bacco
www.baccofurore.it

Piatto n.11:QUATTROSPINE COSTA D'AMALFI TRAMONTI ROSSO RISERVA DOC 2009  SOCIETÀ AGRICOLA TENUTA SAN FRANCESCO SRL TRAMONTI SA medaglia argento 2011

 
Caponec

Proposto da: Consorzio ProLoco Valle di Ledro
www.vallediledro.com

 Piatto n. 141

 MULLER THURGAU  TRENTINO MULLER THURGAU DOC  2008 CANTINA TOBLINO SOCIETÀ COOPERATIVA   CALAVINO  TN medaglia argento 2009

 
Il brodetto romagnolo

Proposto da: Albarosa Zofoli Hotel Enea
www.hotelenea.it/

Piatto n. 16: ROCCAMASTINO RISERVA SANGIOVESE DI ROMAGNA DOC 2008 CASA ZANNI SRL VERUCCHIO RN medaglia oro 2011

 
pasta chî sardi

Proposto da: Scelte di gusto
www.sceltedigusto.it/

Piatto n. 86

SAUVIGNON BLANC  SICILIA IGT 2010 FINA VINI SRL   MARSALA  TP medaglia argento  2011

 
Suricitti (Gnocchi di polenta gratinati con salsiccia e broccoletti)

Proposto da: ristorante “La volpe e l’uva”
www.volpeeuva.it

Piatto n. 55

TABANO MARCHE  IGT 2009 MONTECAPPONE SRL  JESI  AN medaglia argento 2010

 
Bustrengo

Proposto da: Pro Loco Maiolo
www.prolocomaiolo.it

Piatto n.20:ULTIMO GIORNO DI SCUOLA  ALBANA DI ROMAGNA DOCG 2007 ISTITUTO PROFESSIONALE STATALE AGRICOLTURA AMBIENTE S.C.T.P. FAENZA RA medaglia oro 2010

 
Tozzetti alle mandorle

Proposto da: Associazione "Strada del Vino Colli del Trasimeno"
www.stradadelvinotrasimeno.it

Piatto 106

  VIN SANTO PUCCIARELLA  2007 COLLI DEL TRASIMENO DOC AZIENDA AGRICOLA PUCCIARELLA SRL   MAGIONE PG medaglia argento 2011

 
Doba Cuneese

Proposto da: Le Fanfaron Bistrot
www.fanfaron.it

Piatto n. 65

RUIT-HORA Barbera d’Alba DOC 2005 Az. Agr. GHIOMO DI ANFOSSI GIUSEPPINO  GUARENE  CN medaglia argento 2009

 
Gnochi con la fioreta

Proposto da: Comunità Montana Agno-Chiampo
www.agnochiampo.it

Piatto n. 118

Pinot Bianco Colli Berici DOC 2010 Collis Wine group in MONTEFORTE D'ALPONE VR medaglia argento 2011

 
bucatini cacio e pepe con pomodoretto

Proposto da: d'ambra raffaella

Piatto n. 28

PRIMOLUPO LAZIO IGT 2009 CANTINE LUPO APRILIA LT medaglia argento 2011

 

Il Merlot è un vitigno francese a bacca rossa originario della Gironda (Bordeaux)  il cui nome trae origine dalle razzie compiute dal merlotto  (il merlo  giovane), ghiotto delle sue uve dolci. Il Merlot  viene vinificato assieme ai Cabernet per produrre i celebri vini Bordeaux.  Era già un vitigno rinomato alla fine del 1700.

In Italia è giunto nel 1880, nel Friuli Venezia Giulia, e da li si è diffuso in Veneto e in Trentino Alto Adige. In queste regioni ha trovato delle condizioni ambientali molto favorevoli. Oggi il Merlot viene coltivato in tutta Italia e viene vinificato con risultati notevoli, sia da solo che in uvaggi con celebri vitigni locali (ad esempio il Sangiovese in Toscana).

 

 
Agnello Cacio e Ova

Proposto da: Teramo Turismo

Piatto n. 148

VILLA REGIS  TREBBIANO D'ABRUZZO DOC 2008 LA CASCINA DEL COLLE   VILLAMAGNA   CH  medaglia oro 2011

 
E Ziti co’u Ragù

Proposto da: La cucina dello stregone
lacucinadellostregone.blogspot.com

Piatto n.09:

FURORE RISERVA ROSSO DOC 2009 CANTINE MARISA CUOMO - GRAN FURORE DIVINA COSTIERA  FURORE SA medaglia oro 2011

 

 
Trippa a Primavera

Proposto da: Co.Br.Ag.Or.

piatto n. 32

COLLINE DELLA MORRA ROSCIA CESANESE DI OLEVANO ROMANO DOC 2006 VITIVINICOLA BUTTARELLI  OLEVANO ROMANO  RM medaglia argento 2010

 

Questa è un’area storicamente vocata, a ridosso del confine che separa la doc Olevano Romano dalla docg Piglio. I terreni sono ricchi di sostanze minerali, le vigne hanno mediamente più di 30 anni e sono allevate sopra i 500 metri. Qui il cesanese ha un carattere unico e mostra tutto il suo splendore mediterraneo e la sua vigoria. Il vino è elaborato in acciaio e sosta in barriques nuove al 50% per sei mesi. Segue un ulteriore affinamento in vetro.

Vino rosso che può essere prodotto nella versione secco o asciutto. Sapore morbido e leggermente amarognolo, profumo delicato e caratteristico del vitigno di base. Il colore è rosso rubino tendente al granato con l’invecchiamento.
I vitigni utilizzati sono Cesanese di Affile, Cesanese comune con la presenza di Sangiovese, Montepulciano, Barbera, Trebbiano toscano, Bombino bianco (Ottonese).
L’origine dle Cesanese di Olevano Romano si perde in epoca pre-romana e la sua diffusione nell’antichità si deve agli Etruschi.
Il Cesanese di Olevano Romano ha ottenuto il riconoscimento di Denominazione di Origine Controllata con DPR 29 maggio 1973.

Pagina 7 di 8Primo   Precedente   2  3  4  5  6  [7]  8  Prossimo   Ultimo   

 

 

In occasione dell'anniversario dell'unità d’Italia, SapereSapori in collaborazione con l’Associazione Città del Vino, si propone di raccogliere i 150 piatti tradizionali che più rappresentano le caratteristiche culturali e storiche di ogni territorio.
Partecipare è gratuito  e le ricette saranno raccolte e pubblicate attraverso le pagine del sito dedicate a questa iniziativa, al termine del censimento sarà realizzata un'apposita pubblicazione editoriale.
Copie della pubblicazione verranno messe a disposizione sia dei partecipanti al progetto sia distribuite in forma promozionale.