Proposto da: Consorzio ProLoco Valle di Ledro
Caponec

 
 


La cucina della Valle di Ledro non differisce molto da quella tradizionale trentina, annovera però alcuni piatti locali molto appetitosi e sostanziosi, come la polenta di patate, la peverà e i caponec

 
 

Proposto da: Proloco Termoli
A' frettate chi lecette.. (frittata con alici)

 
 

Tutto il sapore del nostro mare in un piatto...

 
150 piatti, 150 territori » Primi »  piatto tradizionale Dettagli
  
CORZETTI NOVESI al sugo di funghi
Proposto da:  

Pro Loco Pasturana 


Via Roma n. 1

15060

Pasturana

lessandria


0143.58171

Sito web:  
     

 

 
Descrizione:
 

Piatto tradizionale novese che trae le origini dalla festa del rione della S.S. Trinità (Via Cavanna – Via Collegio) dove era usanza prepararli con lo stampo che come incisione aveva l’occhio del Padreterno, in un secondo tempo trasformato a forma di fiore. E’ un piatto veramente da buongustaio, perché, come leggerete nella ricetta, niente è dettato al caso. Il disegno che si ottiene su questa lasagnetta tonda ha come scopo, non solo il piacere della vista, ma anche quello del gusto, perché gli incavi che si ottengono hanno la capacità di arricchire di sugo la pasta e nello stesso tempo non le permettono di scuocere

 
Preparazione:
 

Ingredienti: per la pasta: gr. 400 di farina di semola di grano duro – 3 uova –vino bianco GAVI DOCG – un pizzico di noce moscata – sale; per il sugo: gr. 100 di salsiccia di maiale – gr. 40 di funghi secchi – un trito di sedano, carota, cipolla, alloro e rosmarino – passata di pomodoro – vino bianco GAVI DOCG – sale.
Preparazione: Impastate farina, uova, sale, noce moscata con il vino necessario per ottenere una pasta ben soda e lavoratela a lungo. Tirate la sfoglia piuttosto sottile e con l’apposito stampo ricavate i corzetti e lasciateli asciugare un poco su un telo. Preparate il sugo soffriggendo il trito in una pentola di terracotta con un po' d’olio, aggiungete i funghi ammolliti e il passato di pomodoro e lasciate cuocere. Se necessario aggiungete olio e burro crudo, e salate. Cuocete la pasta in acqua salata, colate e rosolate un minuto nel sugo. Servite subito
 

 
a questo piatto è stato abbinato il vino:
 

Piatto n. 69

RUIT-HORA Barbera d’Alba DOC 2005 Az. Agr. GHIOMO DI ANFOSSI GIUSEPPINO  GUARENE  CN medaglia argento 2009

 
 
 
 
  Filo diretto con Pro Loco Pasturana  
 
Invia
 
     

 

 

 

Prodotti 59/89

Next >>

Ricerca

 

Proposto da: Proloco Termoli
Fiadone

 
 

Il fiadone è un tipico prodotto  abruzzese e molisano che si prepara per le feste pasquali, anche se si consuma tutto l’anno, sia nella versione salata, più diffusa nelle aree litoranee, che dolce, più diffusa nelle aree interne.

 
 

Proposto da: Pro Loco Oliveto Lucano
Scarpedd

 
 

Piccole frittelle  insaporite con del "vino cotto", ottenuto dalla bollitura del mosto dell'uva nel periodo della vendemmia

 

 
 

Proposto da: Pro Loco Cecchina
Ciambelline al vino.

 
 

La cucina tradizionale di Albano è molto legata a quella romana, ma conta anche piatti propri che utilizzano il broccolo di coltivazione locale, una varietà dal gusto più delicato (broccolo attufato, lesso coi broccoli), dolci che legano con il vino dei Castelli (ciambelline al vino) e quelle pietanze "povere", tipiche di un'antica cultura contadina, che utilizzano i prodotti dell'orto e le parti meno nobili della macellazione