Proposto da: Consorzio ProLoco Valle di Ledro
Caponec

 
 


La cucina della Valle di Ledro non differisce molto da quella tradizionale trentina, annovera però alcuni piatti locali molto appetitosi e sostanziosi, come la polenta di patate, la peverà e i caponec

 
 

Proposto da: Proloco Termoli
A' frettate chi lecette.. (frittata con alici)

 
 

Tutto il sapore del nostro mare in un piatto...

 
150 piatti, 150 territori » Primi »  piatto tradizionale Dettagli
  
SUPA 'D COJ ( ZUPPA DI CAVOLI)
Proposto da:  

Pro Loco Fiorano 


Torino


Sito web:  
     

 

 
Descrizione:
 

Piatto tipico della tradizione canavesana fatta secondo le tradizioni rimandate dai nostri nonni e ancora oggi nel nostro paese, FIORANO CANAVESE, è tradizione cucinare e mangiare questo piatto il giorno del Santi (1 Novembre)

 
Preparazione:
 

Preparare un bel brodo di carne con carni miste di manzo e l'immancabile osso con midollo
Un generoso cavolo verza di propria produzione pulito lavato e sbollentato
Pane tipico canavesano: MICCOME  (grande pagnotta da tagliarsi a fette)
Impasto fresco di salame o di salsiccia (si trova in tutte le macellerie e gastronomie per il periodo in cui si deve cucinare questo piatto) Uvetta passa rinvenuta in acqua
Brodetto rosso (brodo a cui viene aggiunto un pò di concentrato di pomodoro) Parmigiano Burro

Prendi una copiosa teglia se possibile di rame
Fare un primo stato di fette di pane, inumidire con il brodo di carne, cospargere di parmigiano.
Sopra fare uno strato di cavolo verza, sbriciolare la pasta di salame, una manciatina di uvetta, fiocchi di burro, e brodetto rosso.
Continuare gli strati alternati sino ad asaurimento del cavolo verza.
L'ultimo strato deve essere di fette di pane cosparso di parmigiano, fiocchi di burro e brodo di carne.
Cuocere a fuoco lento per almeno due tre ore e in ultimo passare in forno per abbrustolire lo strato superiore di pane.
Attenzione: deve essere ben inumidito con brodo e brodetto perchè questa zuppa non deve risultare asciutta, non liquida ma nel suo insieme una zuppa morbidamente amalgamata.
E' una prelibatezza e come si dice da noi una "GALUPERIA"
 

 
a questo piatto è stato abbinato il vino:
 

Piatto n. 67

RUIT-HORA Barbera d’Alba DOC 2005 Az. Agr. GHIOMO DI ANFOSSI GIUSEPPINO  GUARENE  CN medaglia argento 2009

 

 
 
 
 
  Filo diretto con Pro Loco Fiorano  
 
Invia
 
     

 

 

 

Prodotti 58/89

Next >>

Ricerca

 

Proposto da: Proloco Termoli
Fiadone

 
 

Il fiadone è un tipico prodotto  abruzzese e molisano che si prepara per le feste pasquali, anche se si consuma tutto l’anno, sia nella versione salata, più diffusa nelle aree litoranee, che dolce, più diffusa nelle aree interne.

 
 

Proposto da: Pro Loco Oliveto Lucano
Scarpedd

 
 

Piccole frittelle  insaporite con del "vino cotto", ottenuto dalla bollitura del mosto dell'uva nel periodo della vendemmia

 

 
 

Proposto da: Pro Loco Cecchina
Ciambelline al vino.

 
 

La cucina tradizionale di Albano è molto legata a quella romana, ma conta anche piatti propri che utilizzano il broccolo di coltivazione locale, una varietà dal gusto più delicato (broccolo attufato, lesso coi broccoli), dolci che legano con il vino dei Castelli (ciambelline al vino) e quelle pietanze "povere", tipiche di un'antica cultura contadina, che utilizzano i prodotti dell'orto e le parti meno nobili della macellazione