Proposto da: Consorzio ProLoco Valle di Ledro
Caponec

 
 


La cucina della Valle di Ledro non differisce molto da quella tradizionale trentina, annovera però alcuni piatti locali molto appetitosi e sostanziosi, come la polenta di patate, la peverà e i caponec

 
 

Proposto da: Proloco Termoli
A' frettate chi lecette.. (frittata con alici)

 
 

Tutto il sapore del nostro mare in un piatto...

 
150 piatti, 150 territori » Secondi »  piatto tradizionale Dettagli
  
Arzilla con filetti di pomodoro e basilico
Proposto da:  

Bastianelli al Molo s.a.s 


Via di Torre Clementina, 312

00054

Fiumicino

Roma

06.6505358


Sito web:   www.bastianellialmolo.com
     

 

 
Descrizione:
 

Un piatto caratteristico in uso tra i pescatori di Fiumicino cucinato con ingredienti suggeriti dalla tradizione è un piatto estremamente semplice da realizzare, e nella sua semplicità risulta anche fresco, delicato, equilibrato, stupendo sia come antipasto che come piatto di mezzo. I colori dei suoi ingredienti rappresentano perfettamente quelli della nostra bandiera italiana, il basilico verde il bianco dall’ arzilla e il rosso acceso dai filetti di pomodoro.

 
Preparazione:
 

Ingredienti per 4 persone:
- 1,2 Kg di Arzilla
- 8 pomodori maturi media grandezza
- 10 foglie di basilico
- 2/3 scalogni
- Olio extravergine di oliva
- Aceto
- Sale e pepe
Preparazione: Pulire e spellare l’arzilla, lasciarla a bagno in acqua e aceto per circa 1 ora, sciacquarla e metterla a cuocere in Court Boullon. Spellare i pomodori, svuotarli dei semi e acqua di vegetazione, tagliarli a filetti; quindi affettare finemente il basilico. In una padella scaldare poi l’olio, cuocere lo scalogno tagliato fine per alcuni minuti senza farlo colorire, unire i pomodori, saltarli e farli scaldare rapidamente senza cuocerli. Disporre infine su di un piatto caldo i filetti di pomodoro e sistemarvi sopra l’arzilla. Servire immediatamente dopo aver condito l’arzilla con olio a crudo, sale e pepe nero macinato al momento, spolverando il basilico tagliato. Guarnire con foglioline di basilico.

 
a questo piatto è stato abbinato il vino:
 

Piatto n.30.:VILLA SANTA  FRUSINATE IGT 2008  VINI GIOVANNI TERENZI IN SERRONE  FR medaglia argento 2009

 

Dal vitigno Passerina è prodotto un vino bianco molto apprezzato, un vino secco, dal colore paglierino, che succhia i profumi della terra, un vino che accompagna piatti anche sostanziosi, che va servito fresco.Vitigno di elevata vigoria con germogliamento medio tardivo e maturazione media, esige potature lunghe e ricche. da bersi giovane.


Le origini di questo vitigno sono incerte. Condivide, tuttavia, parecchi fattori genetici con il Trebbiano Toscano, da cui potrebbe essere derivato.

 
 
 
 
  Filo diretto con Bastianelli al Molo s.a.s  
 
Invia
 
     

 

 

 

Prodotti 6/59

Next >>

Ricerca

 

Proposto da: Proloco Termoli
Fiadone

 
 

Il fiadone è un tipico prodotto  abruzzese e molisano che si prepara per le feste pasquali, anche se si consuma tutto l’anno, sia nella versione salata, più diffusa nelle aree litoranee, che dolce, più diffusa nelle aree interne.

 
 

Proposto da: Pro Loco Oliveto Lucano
Scarpedd

 
 

Piccole frittelle  insaporite con del "vino cotto", ottenuto dalla bollitura del mosto dell'uva nel periodo della vendemmia

 

 
 

Proposto da: Pro Loco Cecchina
Ciambelline al vino.

 
 

La cucina tradizionale di Albano è molto legata a quella romana, ma conta anche piatti propri che utilizzano il broccolo di coltivazione locale, una varietà dal gusto più delicato (broccolo attufato, lesso coi broccoli), dolci che legano con il vino dei Castelli (ciambelline al vino) e quelle pietanze "povere", tipiche di un'antica cultura contadina, che utilizzano i prodotti dell'orto e le parti meno nobili della macellazione