Proposto da: Consorzio ProLoco Valle di Ledro
Caponec

 
 


La cucina della Valle di Ledro non differisce molto da quella tradizionale trentina, annovera però alcuni piatti locali molto appetitosi e sostanziosi, come la polenta di patate, la peverà e i caponec

 
 

Proposto da: Proloco Termoli
A' frettate chi lecette.. (frittata con alici)

 
 

Tutto il sapore del nostro mare in un piatto...

 
150 piatti, 150 territori » Risultati di ricerca »  piatto tradizionale Dettagli
  
Curruxionis (ravioli)
Proposto da:  

prolocogonnesa 


loc. murrecci

09010

gonnesa

ci

3202660322


Sito web:  
     

 

 
Descrizione:
 

uno dei  piatti tradizionali più importanti, espressione di una cultura antica e di un territorio aspro ed affascinante..rappresenta la cucina dei contadini e dei pastori, e benché sia considerato di natura "povera", è estremamente ricco per fragranza, genuinità e sapore. piatto proposto è tipico del nostro paese,Gonnesa,paese di 5600 abitanti in provincia di carbonia-Iglesias, ricco di storia millenaria,ne sono testimoni i vari nuraghi sparsi sul territorio,il più maestoso riaperto da un anno al pubblico"NURAGHE SERUCI,e le varie DOMUS DE JANAS.Il lungo litorale (4 km di spiagge) a circa 3 km dal paese.Paese a vocazione, in passato,agricola-pastorale.
il piatto proposto era preparato in occasione delle feste,sia Natale che Pasqua. La nostra Associazione ossia la proloco,ha da anni dedicato al piatto una sagra che si svolge durante l'estate Gonnesina.Si preparano per l'occasione circa 7500 ravioli ,tutti rigorosamente fatti uno per uno,dalle socie e in primis dal vicepresidente che li cucinerà il giorno della sagra,che ogni anno cade nel mese di agosto.
venite a trovarci per degustare questo piatto........................

 
Preparazione:
 

farina kg 1,200,bietole un mazzo abbondante lessate, ricotta di pecora kg 1,zafferano locale gr 2,uova 3 per la pasta,2 per il ripieno, sale qb,saporita i bustina ,noce moscata una bella grattata.

per la sfoglia:

impastare la farina con le uova intere e il sale,lasciare riposare per circa 10/20 minuti il tempo di preparare il ripieno.

ripieno :

mettere la ricotta in una terrina, strizzate lebietole lessate  dell'acqua di cottura,sminuzzate,aggiungete alla ricotta,aggiungere le uova intere,lo zafferano ,la saporita e la noce moscata il sale qb e impastate fino ad ottenere il ripieno,assaggiate per poi aggiustare di sale e/o aggiungere  a vostro gradimento le spezie.

preparate la sfoglia,nella macchina per la pasta  al n3,mettere un pò di ripieno e fare il classico raviolo.

preparare il sugo di pomodori maturi con l'aggiunta di tanto basilico,condire i ravioli e spolverare di pecorino. sardo

 

il nostro paese adagiato su una valle,sul suo territorio la cultura millenaria con insediamenti nuragici,tra cui il più maestoso NURAGHE SERUCI"riaperto al pubblico un anno fà,il litorale di circa 4 km con le sue tre spiagge,Funtanamre,Plage e'mesu,Portopaglia,distanti dal paese circa 3 km,ben servito da una viabilità scorrevole,il paese con i suoi 5600 abitanti,ben collegato tra i due capoluoghi di provincia Carbonia-Iglesias,dista da Cagliari-porto circa 60 km mentre da cagliari-elmas aereporto circa 50km,da gonnesa si possono raggiungere varie località, a cominciare da Portoscuso imbarco per l'isola di Carloforte,si raggiunge facilmente S.Antioco Calasetta,luoghi incantevoli......la nostra natura ricca di profumi di mirto,lavanda,elicriso,lentischio,erbe officinali......venite a trovarci non ve ne pentirete.........

gonnesa .....................sa bellesa(gonnesa la bellezza)

 
a questo piatto è stato abbinato il vino:
 

Piatto n. 81

KERAMOS CANNONAU DI SARDEGNA DOC 2004  TENUTE SOLETTA in FLORINAS SS medaglia argento 2009

 
 
 
 
  Filo diretto con prolocogonnesa  
 
Invia
 
     

 

 

 

<<

Prodotti 1/5

Next >>

Ricerca

 

Proposto da: Proloco Termoli
Fiadone

 
 

Il fiadone è un tipico prodotto  abruzzese e molisano che si prepara per le feste pasquali, anche se si consuma tutto l’anno, sia nella versione salata, più diffusa nelle aree litoranee, che dolce, più diffusa nelle aree interne.

 
 

Proposto da: Pro Loco Oliveto Lucano
Scarpedd

 
 

Piccole frittelle  insaporite con del "vino cotto", ottenuto dalla bollitura del mosto dell'uva nel periodo della vendemmia

 

 
 

Proposto da: Pro Loco Cecchina
Ciambelline al vino.

 
 

La cucina tradizionale di Albano è molto legata a quella romana, ma conta anche piatti propri che utilizzano il broccolo di coltivazione locale, una varietà dal gusto più delicato (broccolo attufato, lesso coi broccoli), dolci che legano con il vino dei Castelli (ciambelline al vino) e quelle pietanze "povere", tipiche di un'antica cultura contadina, che utilizzano i prodotti dell'orto e le parti meno nobili della macellazione