Proposto da: Consorzio ProLoco Valle di Ledro
Caponec

 
 


La cucina della Valle di Ledro non differisce molto da quella tradizionale trentina, annovera però alcuni piatti locali molto appetitosi e sostanziosi, come la polenta di patate, la peverà e i caponec

 
 

Proposto da: Proloco Termoli
A' frettate chi lecette.. (frittata con alici)

 
 

Tutto il sapore del nostro mare in un piatto...

 
150 piatti, 150 territori » Primi »  piatto tradizionale Dettagli
  
I Vincisgrassi
Proposto da:  

Trattoria da Ezio 


Via Crescimbeni, 65

Macerata

0733 232 366


Sito web:  
     

 

 
Descrizione:
 

Secondo alcuni questo piatto tipico del Maceratese , ma conosciuto nella tradizione in tutta la regione fin dall'Ottocento, vede la sua origine dall'inventiva del cuoco personale di un generale austriaco di stanza ad Ancona durante le guerre napoleoniche. Ma la ricetta era già documentata nel manuale gastronomico "Il Cuoco Maceratese" di A.Nebbia nel 1784

 
Preparazione:
 

per 6 Persone

Una teglia da forno di dimensione 15cm X 30cm e altezza di 10 cm

Ingredienti per il Sugo : 500 gr di carne macinata di vitello magra , 500 gr di ossa di vitello miste ( ginocchia , osso buco , costole ) , una carota  , un gambo di sedano , mezza cipolla , 100 gr di duroni di pollo , 100 gr di funghi , un coscio di anatra , 500 gr di coda di vitello , 50 gr di lardo di maiale , due chiodi di garofano , 500 gr di pelati frullati , mezzo bicchiere di olio extra vergine , un po di sale a piacere .

Ingredienti Besciamella : 100 gr di burro , 1/2 litro di latte , 100 grammi di farina 00 , mezzo bicchiere di olio extra vergine , un po di sale.

Ingredienti per la Sfoglia : 10 uova , 800 gr di farina 00 , un cucchiaino di olio extra vergine .
Preparazione Sfoglia : Fare la Sfoglia impastando prima le uova con la farina e a impasto finito aggiungere un cucchiaino di olio extra vergine e rimpastare , stendere la sfoglia e lasciarla asciugare per almeno  1 ora .
Preparazione Sugo : In una padella alta e larga versare l'olio extra vergine il lardo e soffriggere la carota il sedano la cipolla e i funghi tutto tritato a pezzettini , poi aggiungere tutta la carne e le ossa l'anatra e la coda e farla rosolare per 10 minuti , aggiungere i pomodori frullati e far cuocere per almeno 2 ore a fuoco lento poi levare le ossa , l'anatra , la coda e con le mani levare la carne dalle ossa , l'osso del coscio di anatra e la carne della coda che poi dovrete frullare e aggiungere al sugo che andrà cotto almeno un altre 2 ore sempre a fuoco lento , a fine cottura aggiungere i chiodi di garofano.

Preparazione Besciamella : in una padella mettere l'olio e il burro far soffriggere fino a che il burro non si scioglie poi aggiungere la farina mescolare bene e poi aggiungere il latte e il sale mescolare bene e far cuocere a fuoco alto finché non  diventa cremoso.

Preparazione Vincisgrassi : tagliare la sfoglia come le dimensioni della padella da forno , serviranno almeno 6 strati di sfoglia , cuocere la sfoglia in acqua calda per un minuto poi levarla e metterla in una teglia con acqua fredda per raffreddarla .
A questo punto fare uno strato di sugo e uno strato di sfoglia , cominciando con il sugo e finendo con in cima la sfoglia , poi in cima aggiungere la besciamella .

Adesso i Vincisgrassi sono pronti per essere cotti al forno a 180 gradi per 1 ora e mezza circa finché in cima non diventano croccanti e dorati .

 
a questo piatto è stato abbinato il vino:
 

Piatto n. 53

LACRIMA DI MORRO D'ALBA SUPERIORE  DOC 2008 AZ. AGR. STEFANO MANCINELLI  MORRO D'ALBA AN  medaglia argento 2011

 
 
 
 
  Filo diretto con Trattoria da Ezio  
 
Invia
 
     

 

 

 

Prodotti 51/89

Next >>

Ricerca

 

Proposto da: Proloco Termoli
Fiadone

 
 

Il fiadone è un tipico prodotto  abruzzese e molisano che si prepara per le feste pasquali, anche se si consuma tutto l’anno, sia nella versione salata, più diffusa nelle aree litoranee, che dolce, più diffusa nelle aree interne.

 
 

Proposto da: Pro Loco Oliveto Lucano
Scarpedd

 
 

Piccole frittelle  insaporite con del "vino cotto", ottenuto dalla bollitura del mosto dell'uva nel periodo della vendemmia

 

 
 

Proposto da: Pro Loco Cecchina
Ciambelline al vino.

 
 

La cucina tradizionale di Albano è molto legata a quella romana, ma conta anche piatti propri che utilizzano il broccolo di coltivazione locale, una varietà dal gusto più delicato (broccolo attufato, lesso coi broccoli), dolci che legano con il vino dei Castelli (ciambelline al vino) e quelle pietanze "povere", tipiche di un'antica cultura contadina, che utilizzano i prodotti dell'orto e le parti meno nobili della macellazione