Le zeppole

Archivio

23

La ricetta della zeppola fritta ha origini antichissime, ce ne parlano addirittura alcuni scrittori latini, che narrano di quando si consumava in onore dell’arrivo della primavera. Sappiamo che la sua ricetta si è tramandata nei secoli pressoché invariata, poiché è un dolce di facile preparazione, caratterizzato da ingredienti poveri: farina e acqua sale e vino caldi che si lavorano fino a ottenere un impasto morbido e liscio. Dopo si formano delle ciambelline leggermente allungate che vanno fritte in olio caldo ma non fumante e poi asciugate e spolverate di zucchero e cannella. La zeppola ha una consistenza e un sapore molto particolari, quest’ultimo fortemente caratterizzato dalla cannella che gli conferisce un gusto dolce e, al tempo stesso, aromatico.

Burro 150 gr, Farina 170 gr,Acqua 250 gr,Sale,Uova 4,Olio per friggere,Zucchero q.b.

Preparazione Zeppole:

mettere l'acqua assieme al burro a bollire, appena bolle, versate tutta la farina e un pizzico di sale, quindi  mescolare energicamente finchè non otterrete un composto omogeneo.
Lasciate raffreddare, dopodichè aggiungete al composto le uova ed incorporatele bene, a questo punto l' impasto è pronto; prendete una teglia e adagiate un foglio di carta da forno, quindi prendete una tasca da pasticcere e con l' impasto andate a formare delle ciambelline, che infornerete a 180° e aspetterete pochi minuti che si gonfieranno (dovranno diventare il doppio), quindi le tirerete fuori dal forno e le friggerete in olio bollente (meglio se l'olio sia di arachidi), quindi appena assumeranno un colore marroncino come in foto togliete e fate scolare su carta assorbente, cospargetele di zucchero semolato e servire

 

 

fonte www.sito.regione.campania.it

Pubblicato in: Campania
4099