I Frescarelli Marchigiani

Archivio

11

Se coce el riso 'nte 'na pentola bella capiente c'un abbondante acqua e un pugnetto de sale. Quannu el riso è quasi cotto, ce se 'ggiunge la farina (poga per volta) mesculanno co' 'na cucchiara de legno, finu a quannu diventa 'na polentina. Se fa bollì e a cottura ultimata i frescarelli se versane 'nte la spianatora. Se condiscene c'un sugo che se prepara cuscì: se fa sfrige 'nte 'na padella l'oio, la cipolla, el gambuccio de prosciutto. Ce se 'ggiunge i pomodori rosci freschi a pezzetti, la salciccia sbrigiolata e se fa bollì pe' 6 o 7 minuti. Ce se sparniccia sopra el cagio grattato.
Se condiscene pure co' la salciccia in bianco o co' un soffritto de tocchetti de pansetta e de lonza


 

Si cuoce il riso in una pentola bella capiente con abbondante acqua e un pugnetto di sale. Quando il riso è cotto, ci si aggiunge la farina (poca alla volta) mescolando con un cucchiaio di legno, fino a quando diventa una polentina. Si fa bollire e a cottura ultimata i frescarelli si versano sulla spianatoia. Si condiscono con un sugo che si prepara così: si fa soffriggere in una padella l'olio, la cipolla, il "gambuccio" di prosciutto. Ci si aggiungono i pomodori rossi freschi a pezzetti, la salsiccia sbriciolata e si fa bollire per 6 o 7 minuti. Ci si versa sopra a pioggia il formaggio grattugiato.

Si condiscono pure con la salsiccia in bianco o con un soffritto di tocchetti di pancetta e di lonza.

 

Pubblicato in: Marche, Marche
9287