Il Rosolio

Archivio

11

Il rosolio è un tipo di liquore, o meglio una soluzione liquorosa derivata dai petali della rosa, che viene utilizzata come base per la preparazione di altri liquori di vario sapore.

È molto diffuso in Italia. In particolare, in Sicilia sin dal Cinquecento veniva prodotto in casa e offerto agli ospiti in segno di buon augurio. Nell'isola sono state sperimentate varie ricette di rosolio, tra cui quelle realizzate con agrumi, caffè, anice e menta.e pistacchi

A Ficarra, in provincia di Messina, una particolare ricetta consigliava di prepararlo tenendo imbottigliati insieme per una settimana l'alcool (a cui erano stati precedentemente aggiunti le scorze di tre arance macerate per quaranta giorni e della vaniglia) e uno sciroppo realizzato semplicemente con zucchero e acqua.

La regione Piemonte ha ottenuto dal ministero il riconoscimento del rosolio tra i prodotti agroalimentari tradizionali italiani
Il "Concerto" è il più antico rosolio prodotto in Costiera Amalfitana.
È ottenuto dalla macerazione in alcool, per 40 giorni, di un “concerto” di circa 20 spezie. Originariamente il liquore veniva preparato nel monastero delle Clarisse di Tramonti. Col passare del tempo nella zona si sono diffuse svariate preparazioni artigianali di tale liquore, differenti per le piante utilizzate e gli altri ingredienti.
Il Rosolio è anche un liquore tipico della tradizione contadina dell’entroterra bolognese, verso San Giovanni in Persiceto.

Ingredienti: 50 g di rose profumate, 1 litro di alcool a 95°, 500 g di zucchero grezzo, 80 cl di acqua, cannella, 3 chiodi di garofano, 1 stecca di vaniglia.

Preparazione: raccogliete, possibilmente nelle ore più calde della giornata, i petali di rosa (ottimale sarebbe coglierli da piante di Rosa antica). Pulite accuratamente i petali, senza lavarli. Immergeteli nell’alcool, all’interno di un vaso, insieme alla vaniglia polverizzata, ad un pizzico di cannella e ai chiodi di garofano. Dopo 15-20 giorni filtrate accuratamente il macerato. A parte sciogliete lo zucchero nell’acqua calda e a freddo aggiungetelo al liquore. Prima di servirlo lasciatelo riposare per almeno 30 giorni.
 

4983