PIEDIROSSO SANNIO DOC : il vino selezionato per Un'Itàlia

Archivio

08

PIEDIROSSO SANNIO DOC 2010 CANTINE IANNELLA ANTONIO  TORRECUSO BN

 

La zona di produzione comprende l'intero Sannio, la terra degli antichi Sanniti, un popolo carico di storia e di tradizioni. E' un'area collinare nel cuore della Campania, che da sempre ha destinato alla coltivazione della vite i terreni più vocati e meglio esposti. Le condizioni pedoclimatiche sono quelle ideali per la perfetta maturazione delle uve. Plinio, Columella, Catone ed Orazio , nei loro scritti, hanno raccontato degli eccellenti vini prodotti nel Sannio, molto apprezzati, alcuni "per il lieve aroma affumicato", altri per "l'inteso sentore di resina". Ancora oggi il vero serbatoio di vino della Campania è rappresentato dal Sannio: solo qui è possibile percorrere in auto chilometri e chilometrici strade immerse tra le vigne che rappresentano una delle attività principali del territorio. L'abilità dei viticoltori sanniti assicura la produzione di uve di qualità, sapientemente trasformaste in numerose aziende, tecnologicamente all'avanguardia. Importante è la presenza di ben tre Cantine sociali che hanno avuto la capacità di puntare sulla qualità arrivando a produzioni di elevato pregio, ma mantenendo un ottimo rapporto qualità-prezzo. A garanzia della qualità dei vini, il disciplinare di produzione include le sole aree vocate, escludendo i vigneti di fondovalle umidi e non bene esposti, e vieta ogni eventuale forzatura.


PIEDIROSSO
Dopo l’Aglianico, è il vitigno a bacca rossa più diffuso a livello regionale. Il suo nome, a ricordo di una sua peculiarità morfologica del grappolo, deriva dal “per’ e palammo”, il colore dei pedicelli degli acini che ricorda la tinta della zampa dei colombi. Avendo una componente polifenolica minore e tannini più gentili dell’austero Aglianico, viene utilizzato in alcuni uvaggi per complemento di corpo. Diffusa è la sua vinificazione in purezza con brevi affinamenti in legno.Nel Sannio è presente come Sannio Piedirosso DOC.
Colore: rubino più o meno intenso;
Odore: vinoso, caratteristico,gradevole;
Sapore: asciutto, armonico, a volte morbido;
Gradazione alcolica min.: 11% vol;
Produzione max: 125 qli./ha;
Alleanze tra vino e pietanze: piccola cacciagione a piume (beccaccia, fagiano), salsicce e friarielli, ruspantino alla cacciatora.
Uvaggio:    100% Piedirosso
Epoca di Vendemmia:    Prima Decade di Ottobre
Classificazione:    Sannio D.O.C.
Area di Produzione:    Colline del Monte Taburno
Vinificazione:    Macerazione a temperatura controllata per 10-15 giorni ed affinamento in contenitori di acciaio
Colore:     Rosso Rubino con riflessi violacei
Alcool:    13 % vol.

IterVitis i Percorsi: Italia e Grecia celebrano insieme il Dio del vino


 

 


abbinato ai piatti di Un'Itàlia: n. 08:Strenghe e maraciuoli
Proposto da: Masseria Santelia

Pubblicato in: Campania, Vini
3554