REFOSCO DAL PEDUNCOLO ROSSO FRIULI GRAVE DOC: vino selezionato per Un'Itàlia

Archivio

09

REFOSCO DAL PEDUNCOLO ROSSO FRIULI GRAVE REFOSCO DAL PEDUNCOLO ROSSO DOC 2008 AZ AGR. LE DUE TORRI CORNO DI ROSAZZO UD medaglia argento 2011

 

Colore : rosso rubino con sfumature violacee.
Naso : ricco di frutta rossa sottospirito tra cui prevale la mora di bosco.
Sapore : intenso di frutta matura asciutto e persistente. Tannicità equilibrata

Il Refosco dal peduncolo rosso, è un vitigno a bacca rossa che trae letteralmente il suo nome dalla peculiare colorazione che assume il peduncolo nella fase di maturazione dell'uva.
Il Refosco è' un vitigno autoctono diffuso in tutto il territorio friulano ma che da i suoi frutti migliori quando viene coltivato nelle campagne pianeggianti che circondano le vestigia dell'antica città Romana di Aquileia.

Dai suoi grappoli, medio lunghi, grandi e di aspetto piramidale, si ottiene un vino DOC di colore rosso rubino intenso e di gusto asciutto, pieno con retrogusto amarognolo.Doti intrinseche al vitigno e la gestione della vigna mirata al conseguimento di un prodotto di grande qualità hanno però già consentito ai produttori friulani più attenti di proporre un vino, che, dopo una maturazione in botti di rovere, fonde delicatamente gli aromi del frutto con quelli del legno per dare un prodotto " completo " in grado di competere, per gusto e struttura, con i più rinomati prodotti enologici italiani.


Il Refosco è menzionato sin da tempi antichissimi come vino di grande rinomanza. In tutti i banchetti, dei quali si ha certezza storica, fra i vini del Friuli il Refosco era sempre presente con i famosi Picolit e Ramandolo. I suoi trascorsi storici sono ragguardevoli: qualcuno intende identificarlo con il Pucinum del Timavo al quale l’imperatrice Livia, moglie di Augusto, arrivata all’età di 82 anni si dichiarava debitrice della buona salute avuta.
I Romani lo chiamavano anche Racimulus fuscus, da cui il nome di Refosco. Certamente nel giugno del 1409 a Cividale in onore di Papa Gregorio XII in un famoso banchetto di 72 vivande vi era degnamente rappresentato il Refosco proveniente da Albana di Prepotto.

Refosco di FaedisDurante i secoli in altre occasioni si hanno notizie di banchetti in cui il Refosco è presente come nella dettagliata cronaca di Domenico Onagro del 1762, riservata alla gran accoglienza riservata ai nobili convitati in occasione dei Giochi Militari.

 

 

Scheda Vino

 

 

 

abbinato ai piatti di Un'Itàlia:

Piatto n. 24.    Ravioli di pere secche - Klotznnudln
Proposto da: Antica Trattoria da Giusi

 

 

2983