VILLA SANTA FRUSINATE IGT: vino selezionato per Un'Itàlia

Archivio

10

VILLA SANTA  FRUSINATE IGT 2008  VINI GIOVANNI TERENZI IN SERRONE  FR medaglia argento 2009

 

I principali  vini della Ciociaria sono, nell’area nord: il Cesanese del Piglio, vitigno autoctono ( rosso) e la Passerina del Frusinate (bianco IGT )
Autoctono dell’Italia centro-orientale, dove è conosciuto con i sinonimi di: Cacciadebiti, Caccione, Uva passera, Uva d’oro (nessuna omonimia con il sinonimo del vitigno Fortana), Uva Fermana e Trebbiano di Teramo, così chiamato in Abruzzo. Della Passerina ancora non si conoscono con certezza le origini del suo nome, appaiono scontati i collegamenti con i suoi sinonimi come Pagadebiti, Cacciadebiti e Uva d’Oro che fanno riferimento all’abbondante produttività, garantendo così un buon reddito per i viticoltori (forse in un’altra epoca!). La Passerina è un vitigno a bacca bianca diffuso principalmante nel Sud delle Marche, esattamente nelle zone a vocazione vitivinicola del Piceno, diffuso e coltivato anche in Abruzzo, nel Lazio nella zona del Frusinate per molti considerata la terra natia della Passerina.

Dal vitigno Passerina è prodotto un vino bianco molto apprezzato, un vino secco, dal colore paglierino, che succhia i profumi della terra, un vino che accompagna piatti anche sostanziosi, che va servito fresco.Vitigno di elevata vigoria con germogliamento medio tardivo e maturazione media, esige potature lunghe e ricche. da bersi giovane.


Le origini di questo vitigno sono incerte. Condivide, tuttavia, parecchi fattori genetici con il Trebbiano Toscano, da cui potrebbe essere derivato.

 

 

 

 

Strada del Vino del Cesanese Doc

 

 

 

 

abbinato ai piatti di Un'Itàlia:

Piatto n.27.    Zuppa del Pescatore -Proposto da: Pro Loco di Fiumicino

Piatto n.30.    Arzilla con filetti di pomodoro e basilico
                      Proposto da: Bastianelli al Molo s.a.s

Pubblicato in: Lazio, Vini
3870