ANTICAIA ROSATO SALICE SALENTINO DOC: vino selezionato per Un'Itàlia

Archivio

12

ANTICAIA ROSATO SALICE SALENTINO  DOC. 2009 CANTINA SOCIALE COOPERATIVA DI SAN DONACI S.C.A. SAN DONACI  BR medaglia argento 2009

Ottenuto dalla vinificazione tradizionale delle uve Negroamaro e Malvasia Nera provenienti dall’area Anticaia. Vino di buona stoffa, asciutto e vinoso con sentore di fruttato. Essendo un vino gradevole e disinvolto si abbina ad ogni pietanza.Di colore rosso corallo intenso, dal profumo di lamponi e fragoline di bosco e un delicato floreale di petali di rose. Dal sapore secco,caratterizzato da una buona Freschezza e una decisa sapidità.

Il Negroamaro è reputato il vitigno più importante per l’apporto di tannino e sostanze coloranti. Di origine ignota, è diffuso da lunghissimo tempo nella zona ionica. Il nome deriverebbe, secondo alcuni, dal termine dialettale niuru maru, per identificarne il sapore amarognolo del vino. Presenta una produzione abbondante e costante. Preferisce terreni calcareo-argillosi; si adatta bene ai climi caldi ed aridi. Il vino ottenuto da queste uve risulta di colore rosso-granato intenso; sapore rotondo, amarognolo, asciutto.

Negli anni passati il Negramaro era utilizzato esclusivamente per tagliare i vini, ma non in purezza; fra i maggiori acquirenti del mosto da esso ottenuto erano soprattutto le regioni dell’Italia settentrionale. Grazie alla elevata presenza di zuccheri, infatti, questo vino veniva utilizzato per tagliare i mosti del nord Italia, spesso caratterizzati da tenori alcolici limitati. Da diversi anni a questa parte, tuttavia, i produttori vitivinicoli salentini hanno cominciato ad utilizzare le uve di questo vitigno per produrre vini in purezza, ottenendo così il Negramaro che tutti conosciamo ed apprezziamo

La Malvasia Nera è diffusa nel Salento e si coltiva insieme al Negroamaro. Produzione discreta e costante; la sua uva viene utilizzata quasi sempre per la vinificazione in uvaggi con il Negroamaro, al quale conferisce giusta alcolicità, sapidità e maggior corpo. Si ottiene un vino da pasto fine, alcolico, rosso rubino carico; profumo gradevole, sapore armonico e vellutato.

 

 

Strada del Vino del Salento

 

 

 

abbinato ai piatti di Un'Itàlia:

Piatto n.75.    Polpette alla poverella con Farinella-
                      Proposto da:Associazione Culturale Trullando

Pubblicato in: Puglia, Vini
4182