Torta delle rose

Archivio

22

Se ne fa una simile anche a Cremona e nel Mantovano, a Verona e nel Ferrarese dove si dice sia stata creata per rendere omaggio alla gentilezza di Isabelle d'Este.
La pasta è a base di uova, zucchero, burro, farina, buccia grattugiata di limone, una presa di sale e lievito di birra.
Si lascia riposare in un luogo tiepido per circa due ore, e quando è ben gonfia si stende con uno spessore di circa tre millimetri, si ricopre con una crema di burro e zucchero e si taglia in otto strisce uguali. Ognuna di queste strisce deve poi essere arrotolata e posta in una teglia imburrata e infarinata, ben distante l'una dall'altra. Cuocere in forno caldo per circa quaranta minuti.

 

da "Il Manuale del Borghigiano" di A.Calzecchi Onesti

Pubblicato in: Piemonte
2028