CRODA RONCA COLLI DI CONEGLIANO DOC: vino selezionato per Un'Itàlia

Archivio

16

CRODA RONCA COLLI DI CONEGLIANO  DOC 2003 BEPIN DE ETO SOC. AGR. DI CESCHIN ETTORE S.S.   SAN PIETRO DI FELETTO  TV medaglia oro 2011

 

Dalle colline di Conegliano, sulle pendici dei primi contrafforti dolomitici, nella parte nord della provincia trevigiana nasce questo vino. Dai vigneti merlot, cabernet franc, cabernet sauvignon e marzemino prende vita questo rosso DOC, vino intenso e profondo dal colore granato. Il profumo complesso ed elegante dove spiccano spezie orientali fragranti di cannella  vaniglia e cacao. Al gusto è pieno e ricco, armonico sapido e persistente.
Le prime settimane di ottobre avviene la vendemmia e le uve pigiate vengono poste in vasche a macerare.l’affinamento dura 30 mesi in barrique e in bottiglia 10 mesi

Colli di Conegliano Rosso
La zona di produzione dei vini a Denominazione Colli di Conegliano comprende tutto o in parte il territorio di venti comuni dell' alta collina trevigiana: Conegliano, Susegana, Pieve di Soligo, Farra di Soligo, Refrontolo, san Pietro di Feletto, Miane, Follina, Cison di Valmarino, Revine Lago, Tarzo, Vittorio Veneto, Fregona, Sarmede, Cappella Maggiore, Cordignano, Colle Umberto, San Fior, San Vendemmiano, Vidor. Questo territorio è da sempre luogo di ricerca e di produzione di vini importanti

Il Colli di Conegliano Rosso è frutto di un uvaggio con Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Marzemino e Merlot. Il colore di questo vino è un rosso rubino tendente al granato, l'odore vinoso, erbaceo ha un'intensità che si caratterizza con l'invecchiamento. Il gusto corposo, leggermente tannico, sapido, asciutto, lo rende ottimo vino di complemento per pranzi sostanziosi a base di carne. La limitata produzione e le caratteristiche qualitative ne fanno un vero vino d'élite.

Il Colli di Conegliano Rosso D.O.C. ha carattere spiccato ed è immesso al consumo solo dopo almeno due anni di invecchiamento, di cui sei mesi in botti di legno e tre mesi di affinamento in bottiglia.

Il Colli di Conegliano, se conservato in ambiente fresco e buio, mantiene le sue peculiari caratteristiche per dodici o diciotto mesi e più (sullo scaffale la rotazione consigliata è di cinque/sei mesi). Il rosso, con almeno due anni di invecchiamento, è vino da meditazione e si sposa con piatti di carni rosse e selvaggina. Nelle tipologie bianco e rosso, nasce dal sapiente uvaggio delle uve più prestigiose dei colli di Conegliano. Si tratta di autentiche rarità, prodotte in quantitativi limitati, che costituiscono orgoglio e vanto della viticoltura e dell'enologia trevigiana

Il Marzemino è un vitigno autoctono italiano. Comparso in Italia intorno al XV secolo nelle aree di Brescia e Padova e diffuso anche in Friuli, è oggi particolarmente coltivato in Trentino (varietà Marzemino Gentile) nelle zone di Isera e Volano. I grappoli presentano dimensioni medio grandi e raggiungono la piena maturazione tra la fine settembre ed primi di ottobre.

 

 

 

 

 


Strada del Prosecco e Vini dei Colli Conegliano e Valdobbiadene

 

 


abbinato ai piatti di Un'Itàlia:

Piatto n.113.    Croste di polenta al forno-Proposto da:Agriturismo Bon Tajer

Pubblicato in: Veneto, Vini
4093