BIZANTE UMBRIA IGT: vino selezionato per Un'Itàlia

Archivio

22

 BIZANTE  UMBRIA   IGT BROGAL VINI S.R.L.   BASTIA PG  medaglia argento 2009

Vino Bianco IGT prodotto da uve Grechetto e Chardannay da colore giallo paglierino intenso.Elegante e equilibrato, strutturato, intenso e fruttato, con note di albicocca e retrogusto di mandorla. Affinato in barriques di rovere francese

Si ritiene che il Grechetto sia originario dalla Grecia (il nome grechetto forse dice tutto) come tutti gli altri vitigni che portano il nome di Greco: sarebbe stato portato nell’Italia Meridionale dai coloni Greci che a suo tempo popolavano la Magna Grecia.La coltivazione del Grechetto è diffusa in diverse località della provincia di Perugia, di Terni e più raramente in alcune zone delle Marche e della provincia di Siena. Le uve di questo vitigno sono presenti in purezza o in uvaggio nelle DOC Orvieto, Torgiano, Vin Santo di Montepulciano, Assisi, Colli del Trasimeno, Colli Amerini, Montefalco. Il Pignoletto bolognese, coltivato in provincia di Bologna e in quelle confinanti, sembra molto vicino al biotipo Grechetto di Todi.
I vitigni designati con il nome di Greco sono stati molto diffusi in tutta la penisola italiana, sopratutto dal quattordicesimo al diciannovesimo secolo.

Durante la colonizzazione greca dell'Italia meridionale (la cosiddetta Magna Grecia) si diffusero nelle  regioni  colonizzate alcuni vitigni di origine greca nonché  le tecniche di coltivazione (ad alberello) e di vinificazione caratteristiche degli antichi Greci.Nel 1348 la peste nera  spopolò le campagne italiane e i vitigni coltivati furono sostituiti da vitigni molto produttivi ma di scarsa qualità. Per tale ragione fra i ceti più abbienti si diffuse la fama dei vini provenienti dalla Grecia, prodotti con uve lasciate sovra-maturare al sole, ricchi di corpo.
Questi vini si diffusero sulle tavole della nobiltà e del clero grazie all'importazione dei mercanti veneti. Di conseguenza cominciò l'importazione di alcuni vitigni, o della tecnica di vinificazione, per cui con il nome di Greco si indicarono anche vitigni locali che si prestavano ad essere lavorati alla maniera dei Greci.
 

 

 

 

La media valle del Tevere, cerniera e frontiera fra Etruschi e Umbri

 

 

 

 

 

 

 

 

Scheda Denominazione

 

 

 

 

abbinato ai piatti di Un'Itàlia:

Piatto n. 100.    Lumache in porchetta-Proposto da:Malvarina

Piatto n. 104.    Fettuccine tirate a mano con "li violatri"-Proposto da:Rist.Rifugio Perugia

Pubblicato in: Umbria, Vini
4114