SELEZIONE ANTONIO CHIORRI UMBRIA IGT: vino selezionato per Un'Itàlia

Archivio

22

 SELEZIONE ANTONIO CHIORRI UMBRIA  IGT  2008  CHIORRI AZIENDA AGRARIA DI MONICA MARIOTTI E C. SS PERUGIA medaglia argento 2011


    Le vigne aziendali, impiantate in una dolce collina, hanno una ottimale esposizione al sole. Le caratteristiche del terreno fanno sì che questi luoghi, ormai da secoli, vengano considerati un'area vocata alla coltivazione della vite, riconosciuta e tutelata dalla Denominazione d'origine controllata dei Colli Perugini e dalla Indicazione Geografica tipica dell'Umbria.
Tra i vitigni coltivati per i vini bianchi troviamo Grechetto, Trebbiano e Malvasia, per i vini rossi Sangiovese, Cabernet Sauvignon e Merlot

La Riserva Chiorri è caratterizzata da una serie limitata e numerata di bottiglie, ed è l'eccellenza della Cantina Chiorri ricavata dal vitigno che meglio esprime la tipicità dell'annata.
Un vino prodotto da uve di Cabernet Sauvignon al 100%.Ha un colore rosso intenso con riflessi neri liquirizia, il profumo intenso e fruttato. Un gusto strutturato, corposo e tannico, con in evidenza la nota tannica e decisa del Cabernet Sauvignon


Il Cabernet Sauvignon è il capostipite della famiglia Cabernet ed è coltivato in Europa, America, Africa, Nuova Zelanda, Australia; assieme al Grenache è il vitigno più diffuso al mondo. I grappoli sono medio-piccoli, di forma cilindrico-piramidale, compatti, spesso alati. Gli acini son medio-piccoli, sferici, con buccia spessa e consistente, di colore blu-nero.  Il germogliamento è tardivo, medie la fioritura e l'invaiatura.

Dalla vinificazione del Cabernet Sauvignon si ottiene un vino  molto colorato, dal caratteristico gusto di cedro o di ribes,  caratterizzato da una buona acidità e struttura e da un contenuto di tannini elevato: ciò rende questo vino particolarmente adatto a lunghe maturazioni  in botti di rovere. Il Cabernet Sauvignon è un vino in grado di offrire sensazioni molto gradevoli a patto che si sappia attendere con pazienza che le sue "esuberanze" siano state stemperate da un pluriennale riposo in cantina: mai meno di due o tre anni. La vinificazione può essere effettuata anche dopo appassimento delle uve su graticci con una metodica che ha reso famoso nel mondo il vino Amarone prodotto nelle zone del Valpolicella. Anche in questo caso è richiesta la "complicità" di una adeguata maturazione in botte al termine della quale si ottiene, da questo nobile vitigno, un vino ottimo che si pone sicuramente ai vertici internazionali.
 

Scheda Denominazione

 

 

 

 

abbinato ai piatti di Un'Itàlia:

Piatto n.102.    Polpette antiche al sugo-Proposto da:Ufficio Turismo Assisi

Pubblicato in: Umbria, Vini
3300