La misticanza romana

Archivio

15

Vera e propria insalatina della memoria poichè ogni famiglia contadina la raccoglieva e la preparava secondo le proprie preferenze con le varie erbe del campo a disposizione vicino a casa.

La misticanza è uno dei contorni più tradizionali della cucina romana. Ogni mazzetto si compone di oltre 10 tipi diversi di insalate ed erbe.. lattuga, cerfoglio, rughetta, valeriana, barba di frate,cavolo cappuccio, malva, spinacino e altri ancora.
Il periodo migliore per la raccolta va da ottobre ad aprile infatti la maggior parte delle insalatine cresce dal tardo autunno a primavera.
Un tempo si trovava facilmente nei mercati locali, oggi è una rarità infatti in pochi sanno riconoscere tutte le varietà di erbe di prato.
La misticanza si condisce con olio, sale, aceto; per dare alle erbe piu gusto, a piacere, si possono aggiungere acciughe, caciotta a pezzetti, ravanelli, finocchio.

Questo tipo di insalata mista è conosciuta da secoli ed è già citata in alcuni testi medievali.

Pubblicato in: Lazio
3097