Le papacelle campane

Archivio

27

La papaccella è un particolare tipo di peperone corto e ricco di polpa, di sapore dolce, che può essere usato fresco fritto in padella in accompagnamento a piatti di carne di maiale, o conservato in salamoia o sotto aceto.
È riconosciuta come prodotto agroalimentare tradizionale della regione Campania, sono anche chiamate  “paprecchie” o “pupaccelle”
Tonde, di un intenso colore rosso o verde,  e con una polpa dalla consistenza piena e croccante e un sapore molto aromatico e caratteristico.
Alcuni ecotipi sono più o meno piccanti, e vengono per lo più utilizzati per essere conservati sotto aceto.
In ogni zona, però, esistono varianti culinarie per la preparazione delle papaccelle: condite con il sugo di pomodoro o farcite e servite come contorno, utilizzate fresche o conservate, sono, insomma, ingrediente molto caratteristico di numerose ricette tipiche napoletane.
La papaccelle possono essere consumate fresche, arrostite, oppure al forno, ripiene con  di tonno o alici salate, olive, mollica di pane e capperi

Pubblicato in: Campania
2733