CASADINAS

Archivio

06

Nella novella intitolata “Pasqua”,di G.Deledda, Apollonia è intenta a preparare i dolci pasquali, tra cui “le casadinas, focacce di pasta e di formaggio fresco ingiallito con lo zafferano”.

 



per la pasta:   
farina, gr. 700
strutto, gr. Gr. 200
sale, q.b.
per il ripieno:
formaggio fresco, gr. 350
zucchero, gr. 150
uova, 4
zafferano, q.b.
limone, 1
uva sultanina, gr. 100

Preparare la pasta con la farina, lo strutto, il sale e un po’ d’acqua. Per il ripieno, grattugiare il formaggio fresco in una ciotola, unirvi lo zucchero, le uova intere, l’uva sultanina, la buccia grattugiata di un limone e lo zafferano in polvere. Stendere una sfoglia sottile, adagiarvi il ripieno a cucchiaiate, ricavare con un bicchiere dei dischi di pasta. Pizzicare i bordi della pasta con due dita. Si otterranno così dei cestelli che si inforneranno a 150° per mezz’ora. Le casadinas vanno lucidate con del miele caldo.
 

fonte Fiore sardo di M.Ivana Tanga

Pubblicato in: Sardegna
4177