Frittata con i luartis

Archivio

29

Il "luartis" è il germoglio del luppolo selvatico (Humulus lupulus), una pianta spontanea che in primavera nelle campagne della pianura lombarda cresce in mezzo alle siepi e lungo le rive dei fossi. Le cime tenere ricordano dei piccoli asparagi selvatici e,  una volta raccolte, si possono  preparare o un ottimo risotto o una gustosissima frittata.
Ingredienti per 3-4 persone:1 mazzetto di luartis (luppolo selvatico),1 piccolo scalogno o 1 cipollotto,4 uova, 2 cucchiai di grana grattugiato, qb burro, 3-4 cucchiai di latte o pann, 100 gr. di mozzarella, vino bianco secco, sale e pepe

Preparazione:Tagliare la mozzarella a fettine e metterla a scolare su carta da cucina.
Tagliare lo scalogno finissimo e rosolarlo in padella con il burro. Quando inizia a colorare sfumare con poco vino bianco e lasciare evaporare a fiamma alta. Aggiungere i germogli di luppolo lavati e tagliuzzati grossolanamente. Salare, pepare, mescolare e abbassare la fiamma. Aggiungere qualche cucchiaio d'acqua, senza esagerare. Lasciar cuocere per 5 minuti circa, fino ad assorbimento della loro acqua.
Intanto rompere le uova in una ciotola, salare pepare, aggiungere il latte e il formaggio grattugiato. Sbattere per bene poi aggiungere anche i luartis cotti.

Sciogliere ancora un pezzetto di burro in una padella antiaderente e versare il composto di uova. Mescolare per aiutare le uova a rapprendersi poi aspettare finché la frittata si stacca dal fondo della padella. Quando anche la superficie si è rappresa, girare la frittata aiutandosi con un coperchio e distribuire sulla superficie le fette di mozzarella. Coprire con un coperchio e spegnere il fuoco. lasciare riposare qualche minuto in modo che la mozzarella si sciolga poi servire.

Pubblicato in: Lombardia
5695