Carnevale

 

18

Le chiacchiere, chiamate anche frappe, bugie, crostoli, intrigoni e cenci sono tipici dolci carnevaleschi.


[Leggi tutto...]

Pubblicato in: Carnevale
23

La parola ‘frittella’, come il verbo ‘friggere’, ha un’origine etimologica onomatopeica: deriva il suo nome dal “rumore”, dallo sfrigolio dell’unto nella padella.Le frittelle potevano essere dolci o salate, con carne o pesce, con frutta o legumi, ma anche senza nulla dentro, come le famose “frittelle piene di vento” di Maestro Martino

 

 

 

 


[Leggi tutto...]

Pubblicato in: Carnevale
17

Nel passato la quaresima portò ad elaborare una cucina di magro particolarmente saporita, perchè essendo proibite le carni e tutti i condimenti  bisognava pur ingegnarsi in qualche modo per dare sapore ai cibi.


[Leggi tutto...]

Pubblicato in: Carnevale
23

Al Baghdadi, è l'autore di un antichissimo ricettario arabo che scrisse nel 1226. una raffinata unione di piatti classici di grande diffusione e piccole perle, amate dal suo gusto personale: ricette pratiche e precise, descritte in modo essenziale


[Leggi tutto...]

Pubblicato in: Carnevale
15

Se tu voy fare frittelle da Imperatore.....Libro di cucina nel secolo XIVtoy la chiara de l'ova e fete de formazo fresco, e batile cum la chiara de l'ova, e mitige un poco de farina e pignoli mondi. Toy la padella cum assay onto, falo bolire e fay le fritelle. Quando son cocte, polverizale ben zucharo e tinle calde.


[Leggi tutto...]

Pubblicato in: Carnevale
Pagina 1 di 2Primo   Precedente   [1]  2  Prossimo   Ultimo