Categorie
Alimentazione e salute Educazione alimentare

Di stagione è meglio…

 Scegliere di consumare frutta e verdura di stagione e’ fondamentale per un’alimentazione naturale, in quanto permette di consumare prodotti che conservano intatte le loro proprieta’ nutritive.
Inoltre, frutta e verdura fuori stagione normalmente costano di piu’ e a volte sono coltivate artificialmente o raccolte tardivamente: tutto questo le impoverisce notevolmente.
Volendo mangiare verdure tipicamente estive in inverno, o viceversa, è preferibile acquistarle surgelate perché il freddo non ne altera il patrimonio nutritivo. Illuminato dalle feste natalizie, il mese di dicembre rischia di essere per molte persone anche un mese “a rischio” dal punto di vista dell’alimentazione, perché è facile eccedere e sovraccaricare l’organismo.

Verdura: barbabietole, broccoli, carciofi, cardi, carote, cavolfiore, cavolo cappuccio, cavolo verza, cavolini di bruxelles, cicoria e cicorino, coste, crauti, erbette, finocchio, indivia, porro, radicchio, rafano, rapa, ravanello, sedano, sedano rapa, spinaci, scorzobianca e scorzonera, topinambur, valerianella, zucca.

Frutta: kiwi, arancia, cachi, limone, mandarino, mandarancio, mela, mela cotogna, pera, nespola, pompelmo, frutta secca.

Pesci: cefalo, merluzzo, sogliola, spigola, sardina, triglia.

Condividi con