Categorie
Alimentazione e salute Educazione alimentare Territorio

Un Natale con il made in Italy

Ricordiamoci che deteniamo il primato mondiale dei prodotti di qualità certificata. Dobbiamo dare una mano alla nostra agricoltura consumando prodotti made in Italy, di prossimità e di stagione e brindando con i nostri vini durante le feste, questo l’appello lanciato dal Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali durante la trasmissione “La prova del cuoco”, in onda su Rai1.

“L’Atlante nazionale dei prodotti tipici conta circa 4500 prodotti di qualità, patrimonio di identità culturali che non vogliamo e non possiamo cancellare. Oltre 1.700.000 aziende agricole custodiscono saperi e tradizioni che rendono il nostro comparto enogastronomico unico e imitato, purtroppo, in tutto il mondo. Ricordiamoci che deteniamo il primato mondiale dei prodotti di qualità certificata; ben 190 sono quelli registrati in sede comunitaria. Dobbiamo dare una mano alla nostra agricoltura consumando prodotti Made in Italy, di prossimità e di stagione e brindando con i nostri vini durante le feste”.

Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Luca Zaia, ospite della trasmissione “La prova del cuoco”, in onda su Rai1. Il Ministro ha cucinato il risotto al Radicchio rosso di Treviso, che “per molto tempo, ha detto, negli anni di povertà che il Veneto ha vissuto, sostituiva il pane sulla tavola delle famiglie”. Zaia ha infine presentato un paniere di prodotti enogastronomici italiani: Fagioli di Lamon, Mozzarella di Bufala campana, olio d’oliva, Prosecco di Conegliano Valdobbiadene, miele e Pizza Napoletana, da pochi giorni diventata Specialità tradizionale garantita.

Condividi con