Categorie
Alimentazione e salute Educazione alimentare

Una nuova ricerca incoraggia i bimbi a mangiare cibi sani

Mostrare ai bambini delle immagini di particolari cibi li incoraggia a volerli assaggiare una volta che si trovano davanti al prodotto vero, questi i risultati di una piccola ricerca condotta da una Università Inglese.

Una ricerca condotta dagli psicologi all’università di Reading potrebbe incoraggiare i bambini a mangiare alimenti sani, informa un comunicato stampa della stessa Università.

I risultati preliminari pubblicati suggeriscono che i bambini di 21-24 mesi che regolarmente guardano immagini di verdure e di frutta (che non sono parte della loro dieta giornaliera) sono molto più entusiasti di provarli una volta che se li trovano davanti.

Il Dott. Carmel Houston-Prezzo, della Scuola di psicologia e clinica della scienza linguistica, ha dichiarato: “Dalle ricerche condotte finora risulta che i bambini sono più disposti ad guardare i cibi quando li hanno già visti sui libri, abbiamo quindi voluto vedere se i libri rendessero i bambini anche più disposti a mangiare cibi sconosciuti.”

I bambini possono essere particolarmente difficili quando si tratta di provare nuovi cibi e spesso si rifiutano di mangiare quello che non è loro familiare.

Ai genitori sono stati dati dei libri con immagini di quattro alimenti, due frutti e due verdure. Due di questi erano conosciuti al bambino, come le carote e l’uva e due erano sconosciuti, tipo il ravanello e i litchi. Ai genitori è stato chiesto di leggere il libro ogni giorno con i loro bambini per due settimane.

I bambini hanno poi preso parte ad un test in cui venivano loro offerti quattro verdure (due delle quali contenute nel libro e due non nel libro), seguite da un piatto di quattro frutti.

Nell’insieme i bambini erano più interessati ad assaggiare i cibi sconosciuti se li avevano precedentemente visti nei libri. Quindi, per esempio, i bambini che avevano visto i litchi nei libri hanno assaggiato questi di assaggiare un altro frutto che non avevano mia visto, per esempio i mirtilli. I bambini che avevano invece visto i mirtilli hanno scelto questi prima dei litchi.

“Pensiamo che mostrare ai bambini le immagini di cibi sani potrebbe aumentare la loro voglia di assaggiarli,” ha detto il Dr. Houston-Prezzo. “Nel futuro testeremo se i libri con immagini potrebbero essere usati per aiutare i genitori a introdurre nuovi cibi o se i bambini che sono particolarmente difficili per quel che riguarda il cibo con questo sistema saranno più proni a provare nuove cose.”

Questa ricerca preliminare ha coinvolto un campione piccolo ma il Consiglio di Ricerca economico e sociale ha assegnato ai ricercatori 100,000 sterline per allargare la ricerca a 120 bambini.

fonte agricolturaitalianaonline.gov.it

Condividi con