Categorie
Lazio

La Sbroscia di Bolsena

La sbroscia è uno dei piatti a base di pesce più antichi di Bolsena. È una sorta di zuppa di pesce preparata dai pescatori sulle rive del lago, la tradizione vuole che questa zuppa fosse preparata con l’acqua del lago di Bolsena.
In un recipiente di terracotta vengono messi i tranci di pesce possibilmente di diverse specie. Un pesce che non può mancare nella “sbroscia” è la tinca, ma si utilizzano anche: luccio, persico reale, anguilla, latterini ed anche granci e gamberi di lago.

Ingredienti:

    1 Tinca,   4 Pesce persico,    1 Luccio    1 Anguilla,    ½ Cipolla,    3 cucchiai d’olio
    ½ Aglio,    1 Peperoncino    Mentuccia,    Pomodorini,    2 Kg. di Patate,    Sale
    Venti fette di pane raffermo

Preparazione:
Provvedete alla pulitura del pesce, in un tegame di coccio fate soffriggere mentuccia, aglio e cipolla precedentemente tritati aggiungendo 2 cucchiai di olio.
Pelate le patate e tagliatele a dadi.Tagliate a pezzetti i pomodorini e uniteli al soffritto insieme al pesce.
Aggiungete circa un l,5 l di acqua (possibilmente di lago, come da tradizione), salate e proseguite la cottura a recipiente coperto per 30 m.Distribuite le fette di pane nelle scodelle e ricopritele con la zuppa, aggiungete l’olio rimasto
E’ usanza mangiare la “sbroscia” con le mani.

Condividi con