Categorie
San Valentino

San Valentino: menù contemporaneo

Normal
0
14

false
false
false

MicrosoftInternetExplorer4

st1\:*{behavior:url(#ieooui) }


/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:10.0pt;
font-family:”Times New Roman”;
mso-ansi-language:#0400;
mso-fareast-language:#0400;
mso-bidi-language:#0400;}

Gamberoni al lardo di colonnata

Per due persone

4 gamberoni, 4 fette sottili di lardo di Colonnata ( ma che mantengano la fetta), un formaggio di capra tenero, prezzemolo, olio extra vergine

Sgusciare i gamberoni senza togliere la testa e avvolgerli nelle fettine di lardo passandoli per qualche minuto in una padella antiaderente. Nel frattempo sistemare nei piatti alcune fette di caprino fresco sul quale saranno adagiati i gamberoni avvolti nel lardo: una volta sistemati sul piatto, condirli con un filo d’olio e il prezzemolo tritato fine.

Gnocchi di patate con platessa

Per due persone

200 gr di gnocchi di patate, 2 filetti di platessa, 2 spicchi d’aglio, 4 foglie di salvia, 6 noci, 2 cucchiai di ricotta fresca di pecora, 2 cucchiai di ricotta salata di pecora, olio extravergine d0oliva.

Tagliare i filetti di platessa a striscioline e saltarli in padella con un filo d’olio, due spicchi d’aglio per due minuti mescolandoli. Spegnere il fuoco e aggiungere le noci tritate, la salvia, la ricotta salata a scaglie e la ricotta fresca. Far bollire gli gnocchie, sgocciolandoli bene una volta salti in superficie, unirli al sugo di pesce.

 

Filetto di rombo chiodato su crema di lenticchie 

Per due persone

Un rombo da 1 kg, 200 gr di lenticchie, 1 lt. di brodo vegetale, ½ cipolla bianca, una costa di sedano, una carota, olio extravergine d’oliva, sale e pepe nero.

Adagiare il rombo in una pirofila da forno precedentemente unta con olio e infornarlo a 180° per 40 minuti. Nel frattempo preparare la crema di lenticchie facendole cuocere nel doppio del loro volume in brodo vegetale unendovi la cipolla bianca tritata, la costa di sedano e la carota interi che alla fine saranno tolti.

Far bollire per mezz’ora, togliere il sedano e la carota, insaporire con l’olio, una presa di sale e passare il tutto nel mixer per ottenere una crema morbida. A cottura ultmata togliere il pesce dal forno, privarlo delle lische e adagiare i due filetti nei piatti di portata con a fianco due cucchiai di crema di lenticchie. Insaporire con olio, un pizzico di sale e pepe nero macinato al momento. Servire caldo.

 

Mela e arancia all’aceto balsamico

Per due persone

Una mela, un’arancia, cioccolato fondente a scaglie, burro, vaniglia in polvere, un cucchiaio di zucchero, un ucchiaio di farina, mandorle, 3 cucchiai di aceto balsamico.

Mettere la mela pelata e fatta a spicchi sul fuoco con una nce di burro, una spolverizzata di vaniglia e cuocerla fino a che non sarà tenera. A parte, in una padella a fuoco basso stemperare l’aceto e lo zucchero   e la farina setacciata. Far cuocere fino a che non si sarà caramellato. Tagliare l’arancia con la buccia a rondelle sottili e disporla come base nel piatto. Posarvi sopra gli spicchi di mela cospargendoli con la cioccolata in scaglie e le mandorle tritate fini. Guarnire con un filo di aceto balsamico caramellato. Servire tiepido.

 

 tratto da “Cucina e filosofia” di M.Lodi Ed. MUP
http://www.mupeditore.it/

 

Condividi con