Categorie
Territorio Tradizione del gusto

Il pistacchio verde di Bronte è Dop

Riconoscimento europeo per una coltura che fin dall’antichità ha rappresentato una fonte di consistenti risorse economiche per tutta la popolazione della zona, ricoprendo anche un ruolo importante dal punto di vista storico-culturale.

“Con il riconoscimento europeo di questo prodotto di qualità, l’Italia non solo mantiene il suo primato, raggiungendo la cifra di 194 riconoscimenti Dop e Igp, ma si conferma il Paese delle eccellenze e della tipicità”.

Con queste parole il ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Luca Zaia ha commentato l’iscrizione europea come Dop del “Pistacchio verde di Bronte”. Si tratta di una denominazione storica, di una coltura tipica del territorio del comune di Bronte, in provincia di Catania; una coltura che fin dall’antichità ha rappresentato una fonte di consistenti risorse economiche per tutta la popolazione della zona, ricoprendo anche un ruolo importante dal punto di vista storico-culturale.

Le caratteristiche proprie del Pistacchio Verde di Bronte sono: colore verde intenso tipico del territorio, forma allungata, sapore aromatico forte, senza inflessione di muffa o sapori estranei, e alto contenuto in acidi grassi monoinsaturi dei frutti.

Tutte peculiarità che sono conferite a questo tipico prodotto dalla particolare combinazione di fattori pedologici, climatici e umani, quali la tecnica della degemmazione praticata nella zona di produzione, e che rendono unico il Pistacchio verde di Bronte differenziandolo nettamente da altri pistacchi prodotti in differenti aree geografiche.

fonte agricolturaitalianaonline.gov

Condividi con